Sport in Umbria, Record, gioie e amarezze del 2014 - Tuttoggi

Sport in Umbria, Record, gioie e amarezze del 2014

Davide Baccarini

Sport in Umbria, Record, gioie e amarezze del 2014

Mese per mese gli eventi più significativi e più cliccati dell'anno appena trascorso
Mer, 31/12/2014 - 18:10

Condividi su:


Il 2014 se n’è andato ma lascia dietro di sé momenti di grande sport fatti di strepitosi successi, delusioni cocenti e forti emozioni. L’anno sportivo appena concluso ha visto trionfare atleti di tutte le età nelle discipline più disparate: si va dalle arti marziali alla scherma, dalle bocce al curiosissimo chessboxing (scacchi e boxe). Importanti risultati sono stati raggiunti anche nel calcio e nel volley. Non è stata un’annata brillante, invece, per i motori

Ecco, mese per mese, i maggiori risultati, record e amarezze ottenuti dagli umbri nell’anno appena trascorso.

Gennaio – A inizio mese il ternano Roberto Castrini conquista a Budrione (Mo) il primo posto al 36esimo trofeo “Il Pallino d’oro”, gara internazionale ad invito per i 32 atleti al top del movimento boccistico.

Febbraio – All’età di 84 anni muore Corrado Viciani, storico tecnico della prima Ternana in serie A. All’inventore del gioco corto, amatissimo dai cittadini e dai tifosi rossoverdi, è stata intitolata la curva est dello stadio “Liberati”.

Marzo – Lo spoletino Silvio Marcelli conquista il bronzo nella gara di salto con l’asta (con la misura di 2,45 metri) ai Campionati Italiani indoor Master di atletica leggera di Ancona. Per l’atleta è il 30esimo podio della carriera (5 ori, 9 argenti, 16 bronzi).

Aprile – Tra i record e le vittorie si registra anche un brutto episodio avvenuto nel post partita di Bastia-Foligno, il 6 aprile. Un tifoso dei Falchetti in trasferta, durante i tafferugli tra le due tifoserie, viene infatti colpito e ferito alla testa. Dopo quasi 10 giorni di coma la vittima riprende fortunatamente le sue funzioni vitali e riesce a sopravvivere. Saranno cinque gli arresti per gli altrettanti protagonisti degli scontri.

Maggio – Ancora Judo e ancora un oro. Stavolta a conquistarlo è Alessandro Binucci di Spello, che trionfa agli internazionali di Bellinzona.

Giugno – Il pugile spoletino Raffaele Nigro si cimenta nella nuova e curiosa disciplina del “chessboxing”, che alterna boxe e gioco degli scacchi. La prestazione maiuscola dell’atleta allenato da Burli a Londra, opposto al pugile di casa Crespo, gli è valsa gli applausi di tutto il pubblico inglese.

  • Ben 62 equipaggi danno vita alla 50esima edizione della Corsa dei Vaporetti a Spoleto. Nella categoria A1, trionfa la coppia Luca Quadrelli-Paolo Quondam per la scuderia Amen. Nella categoria A2 vincono Elia Marcucci e Paolo Boccolucci per la scuderia Grenzor Technologies.

Luglio – La Bocciofila Spoletina diventa campione d’Italia dopo la vittoria in finale del campionato nazionale, svoltasi al centro federale bocce di Roma.

Agosto – La schermitrice ternana Chiara Crovari vince la medaglia d’argento ai Giochi Olimpici Giovanili di Nanjing (Cina). L’atleta dell’Accademia Drago scherma di Terni si è arresa solo in finale alla russa Moseyko.

Settembre – Muore a 58 anni, stroncato da un malore, il pugile Sandro Ronci. L’ex atleta della Boxe Spoleto, di cui fu anche direttore sportivo, era stato campione umbro e italiano nella categoria pesi massimi leggeri. Lo spoletino, mai battuto da professionista, fu anche nazionale azzurro.

Ottobre – Ancora una grande soddisfazione dal “chessboxing”: Sergio Leveque della Boxe Spoleto si laurea campione d’Europa dei pesi massimi a Londra, battendo il lituano Rolkins.

Novembre – Dopo 9 anni torna nel campionato di serie B il derby dell’Umbria. Perugia e Ternana si affrontano al “Curi”. Oltre 16 mila spettatori assistono ad un grande giornata di sport sia sul campo che sugli spalti. La partita finisce 2-2 e non si registrano scontri nel pre e nel post partita.

Dicembre – Al Palasport D’Agata di Arezzo le ragazze de La Fenice Spoleto conquistano la salvezza nel massimo Campionato di Ginnastica Ritmica. Le ginnaste disputeranno ancora la A1 per il terzo anno di fila.

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Lascia i tuoi dati per essere tra i primi ad avere accesso alla Nuova Versione più Facile da Leggere con Vantaggi e Opportunità esclusivi!

true Cliccando sul pulsante dichiaro implicitamente di avere un’età non inferiore ai 16 anni, nonché di aver letto l’informativa sul trattamento dei dati personali come reperibile alla pagina Policy Privacy di questo sito.

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Grazie per il tuo interesse.
A breve ti invieremo una mail con maggiori informazioni per avere accesso alla nuova versione più facile da leggere con vantaggi e opportunità esclusivi!