Mercato "spezzato", Lega Nord "Amministrazione lontana da commercianti" - Tuttoggi

Mercato “spezzato”, Lega Nord “Amministrazione lontana da commercianti”

Redazione

Mercato “spezzato”, Lega Nord “Amministrazione lontana da commercianti”

Gli esponenti del Carroccio tifernate tornano sulla manifestazione degli ambulanti "Grave non ascoltare proteste cittadini"
domenica, 11/10/2015 - 12:00

Condividi su:


Mercato “spezzato”, Lega Nord “Amministrazione lontana da commercianti”

La manifestazione messa in piedi ieri mattina degli ambulanti di Città di Castello contro la decisione  incomprensibile dell’Amministrazione comunale di dividere il mercato settimanale è la conferma di un malcontento che esiste già da diverso tempo

Dura la presa di posizione del gruppo Lega Nord Città di Castello sulla recente decisione di distribuire il mercato settimanale in due zone distinte della città a fronte dei lavori di ripavimentazione di piazza Gabriotti e degli eventi in programma in piazza Matteotti: “Ancora una volta l’Amministrazione tifernate mostra la sua distanza dai commercianti di Città di Castello che invocano chiarimenti ed esigono giustificate comunicazioni. L’assessore Carletti non si è nemmeno presentato alle rimostranze degli ambulanti delegando ad altri le sue responsabilità e lasciando alla polizia municipale l’onere di placare gli animi. Un gesto condannabile nel pieno rispetto degli ambulanti. Stiamo parlando di persone che fanno del commercio la loro fonte redditizia e che già da oltre 5 mesi si vedono privati della loro sede di lavoro: dislocati prima in Piazza Garibaldi ora alcuni di loro “sconfinati” sino a Piazzale Ferri”.

Già da tempo anche il consigliere regionale della Lega Nord Valerio Mancini aveva denunciato la non politica dell’assessore Carletti e la sua insensibilità verso la categoria, definendolo “un assessore latitante che non ascolta e non informa adeguatamente i commercianti della città” .“Che vantaggio possono trarre gli ambulanti ad allestire le bancarelle in fondo al parcheggio Ferri che si trova dalla parte opposta del centro storico – ha sottolineato Mancini – Occorreva cercare un’altra ubicazione, sicuramente il piazzale antistante lo stadio poteva essere un’ottima soluzione e se ciò non fosse stato possibile quanto meno sarebbe stato opportuno premiare quelle attività che da più anni pagano le tasse seguendo un giusto e corretto principio di anzianità”.

Concorde alla protesta anche il coordinatore giovanile Lega Nord Umbria, Riccardo Augusto Marchetti che, in linea con il gruppo, chiede una congrua riduzione della Tosap (Tassa per l’occupazione di spazi ed aree pubbliche) per questi commercianti privati della loro storica ubicazione lavorativa. “Crediamo – spiega Marchetti – sia un gesto dovuto da parte dell’amministrazione comunale che non solo ha recato loro danni ma che ha addirittura posticipato la conclusione dei lavori di Piazza Gabriotti oltre il termine previsto”. A tal proposito il consigliere comunale della Lega Nord, Marcello Rigucci, presenterà un’interpellanza.


Condividi su:


Aggiungi un commento