Scomparsa Barbara Corvi, Procura chiede archiviazione per Lo Giudice

Scomparsa Barbara Corvi, Procura chiede archiviazione per Lo Giudice

Sara Fratepietro

Scomparsa Barbara Corvi, Procura chiede archiviazione per Lo Giudice

Mer, 22/02/2023 - 18:04

Condividi su:


La Procura di Terni: Nei confronti dell'indagato non sussistono gravi indizi di colpevolezza in ordine all'omicidio della moglie Barbara Corvi

La Procura di Terni chiede nuovamente l’archiviazione per Roberto Lo Giudice, il marito di Barbara Corvi, scomparsa da Montecampano di Amelia nel 2009. Nel giorno in cui al Viminale è stata presentata la relazione annuale sulle persone scomparse, infatti, il procuratore facente funzione Claudio Cicchella ha reso noti gli aggiornamenti sull’inchiesta che nel 2021 aveva portato all’arresto di Lo Giudice, poi annullato dal tribunale del Riesame.

Non ci sono sufficienti prove per sostenere un eventuale processo a carico dell’uomo e per provare che abbia ucciso la moglie Barbara Corvi e fatto sparire il suo corpo: queste le conclusioni della Procura di Terni, su cui comunque si dovrà pronunciare ora il gip.

Di seguito la nota diramata dal procuratore facente funzioni: “La vicenda relativa alla scomparsa di Barbara Corvi ha già impegnato l’ufficio scrivente conclusasi con decreto di archiviazione emesso dal giudice per le indagini preliminari del Tribunale di Terni il 20 maggio 2015. Analoga richiesta di archiviazione è stata formulata da questo Ufficio il 4 gennaio 2022 a seguito della riapertura delle indagini, favorita da una trasmissione atti curata dalla D.D.A. della Procura della Repubblica presso il Tribunale di Reggio Calabria. In data 19 luglio 2022, in adesione all’ordinanza del 13.07.2022, veniva delegata l’acquisizione degli ulteriori elementi investigativi così come richiesti al R.O.N.I. del Comando Provinciale dei Carabinieri di Terni.

Gli sforzi istruttori condotti confermano le conclusioni già rassegnati in atti il 4 gennaio 2022: anche all’esito degli approfondimenti istruttori disposti il quadro indiziario non consente di ritenere, pur se letto congiuntamente con gli altri elementi emersi dall’ampia attività investigativa in relazione alla scomparsa sui Barbara Corvi, la sussistenza nei confronti dell’indagato di gravi indizi di colpevolezza in ordine all’omicidio della moglie. Ne consegue che non si è formato un quadro indiziario idoneo a supportare una ragionevole prognosi di condanna.

In data 16/02/2023 questo ufficio ha pertanto formulato una nuova richiesta di archiviazione”.

ACCEDI ALLA COMMUNITY
Leggi le Notizie senza pubblicità
ABBONATI
Scopri le Opportunità riservate alla Community
necrologi_terni

L'associazione culturale TuttOggi è stata premiata con un importo di 25.000 euro dal Fondo a Supporto del Giornalismo Europeo - COVID-19, durante la crisi pandemica, a sostegno della realizzazione del progetto TO_3COMM

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Lascia i tuoi dati per essere tra i primi ad avere accesso alla Nuova Versione più Facile da Leggere con Vantaggi e Opportunità esclusivi!

true Cliccando sul pulsante dichiaro implicitamente di avere un’età non inferiore ai 16 anni, nonché di aver letto l’informativa sul trattamento dei dati personali come reperibile alla pagina Policy Privacy di questo sito.

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Grazie per il tuo interesse.
A breve ti invieremo una mail con maggiori informazioni per avere accesso alla nuova versione più facile da leggere con vantaggi e opportunità esclusivi!