Ufficio speciale ricostruzione, attività torna a pieno regime

Ufficio speciale ricostruzione, attività torna a pieno regime

Firmata la convenzione tra il commissario Farabollini ed Invitalia per il personale “Capitalizzato il know-how a sostegno del cambio di passo nella ricostruzione”

share

Torna a pieno regime l’attività degli Uffici Speciali per la Ricostruzione del Centro Italia. Il Commissario Farabollini e l’Amministratore Delegato di Invitalia, Domenico Arcuri, hanno firmato la convenzione che regola, secondo quanto previsto in Legge di Bilancio, la prosecuzione di rapporto con il personale a tempo determinato assegnato agli uffici regionali della struttura commissariale.

Non abbiamo solo siglato un accordo, ma simbolicamente inaugurato un approccio più ri-costruttivo al post sisma 2016″ ha dichiarato Farabollini al termine della cabina di coordinamento in cui è stato formalmente dato l’ok all’operazione. “Grazie agli sforzi del Governo che ha derogato dall’applicazione del decreto dignità e alla collaborazione sempre puntuale di Invitalia abbiamo concluso, nel rispetto dei tempi tecnici fisiologici, il processo di rinnovo dei contratti di personale dotato di un know how, frutto di una formazione sul campo durata due anni. Mi auguro che questa firma venga interpretata come il segnale per dire basta alle polemiche e lasciare finalmente spazio a quella operatività di cui la ricostruzione ha un gran bisogno”.

Soddisfatto per l’obiettivo raggiunto anchel’AD di Invitalia, Arcuri: “Ancora una volta Invitalia rinnova il suo impegno al fianco del Governo e delle Istituzioni e punta a dare il proprio contributo concreto per il percorso di ricostruzione avviato nelle regioni del Centro-Italia. Come già fatto in altre occasioni, l’Agenzia opera con trasparenza ed efficacia, rispettando i tempi e andando incontro alle esigenze dei cittadini che sono stati colpiti da eventi così drammatici”.

Il personale contrattualizzato da Invitalia riprenderà regolarmente servizio presso le rispettive sedi commissariali sin dalla prossima settimana.

share

Commenti

Stampa