Tragedia Rigopiano, verrà riconosciuta Civica Benemerenza ad Alessandro Riccetti - Tuttoggi

Tragedia Rigopiano, verrà riconosciuta Civica Benemerenza ad Alessandro Riccetti

Redazione

Tragedia Rigopiano, verrà riconosciuta Civica Benemerenza ad Alessandro Riccetti

Lun, 18/01/2021 - 18:44

Condividi su:


Tragedia Rigopiano, verrà riconosciuta Civica Benemerenza ad Alessandro Riccetti

Era il 18 gennaio 2017, quando l’hotel Rigopiano, situato nel comune di Farindola fu colpito da una valanga di neve che costò la vita a 29 persone

Il prossimo 19 Gennaio, il giovane ternano, deceduto a causa della slavina che il 18 gennaio 2017 travolse l’hotel Rigopiano, avrebbe festeggiato 37 anni. Un’iniziativa significativa, quella promossa dalla Consigliera Musacchi, di riconoscere la Civica Benemerenza ad Alessandro Ricetti, che, certamente, non servirà ad alleviare la sofferenza di quanti ebbero il piacere di fare la conoscenza di quel ragazzo socievole e gioviale.

Una tragedia che ha lasciato il segno

Era il 18 gennaio 2017, quando l’hotel Rigopiano, situato nel comune di Farindola, in Abruzzo, fu colpito da una valanga di neve che costò la vita a 29 persone. Al momento dell’impatto si trovavano nell’area dell’hotel 28 ospiti e 12 membri del personale; solo 11 furono i superstiti. Tra le vittime c’era anche Alessandro, “uno dei tanti giovani – afferma Doriana Musacchi – che sono costretti a recarsi fuori dalla nostra città per lavorare”.

Un atto votato all’unanimità

Il 18 novembre 2019 la Musacchi chiedeva, in un atto, di riconoscere la Civica Benemerenza ad Alessandro. In Consiglio la proposta fu votata all’unanimità, tuttavia, a causa dell’emergenza epidemiologica, che non accenna a cedere il passo, non è stato più possibile svolgere il Consiglio Comunale in presenza, e pertanto, dichiara con rammarico la Consigliera del Gruppo Misto, “non si è avuta l’occasione di consegnare alla famiglia questa riconoscenza”.

“La consegna verrà eseguita”

Oggi, alle 16.49, in molti perdevano la vita. Un evento funesto che strappò alla comunità ternana a un caro concittadino, il quale merita di essere ricordato. L’attestato verrà consegnato alla famiglia quando il Consiglio potrà, finalmente, tornare a riunirsi nella sala consiliare di Palazzo Spada. Un piccolo gesto di solidarietà del quale la Consigliera Musacchi  sembra non essersi dimenticata, “una carezza al cuore di una mamma che ha perso suo figlio”.

di M. M.

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Lascia i tuoi dati per essere tra i primi ad avere accesso alla Nuova Versione più Facile da Leggere con Vantaggi e Opportunità esclusivi!

true Cliccando sul pulsante dichiaro implicitamente di avere un’età non inferiore ai 16 anni, nonché di aver letto l’informativa sul trattamento dei dati personali come reperibile alla pagina Policy Privacy di questo sito.
"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Grazie per il tuo interesse.
A breve ti invieremo una mail con maggiori informazioni per avere accesso alla nuova versione più facile da leggere con vantaggi e opportunità esclusivi!