SUCCESSO E APPLAUSI A SCENA APERTA PER " CHE FINE HA FATTO BABY BAMBOLA ? " - Tuttoggi

SUCCESSO E APPLAUSI A SCENA APERTA PER ” CHE FINE HA FATTO BABY BAMBOLA ? “

Redazione

SUCCESSO E APPLAUSI A SCENA APERTA PER ” CHE FINE HA FATTO BABY BAMBOLA ? “

Dom, 09/12/2007 - 12:32

Condividi su:


Più di seicento spettatori e personaggi del mondo dell'arte e della cultura erano presenti al debutto umbro di Mauro Bronchi, la Brunetta delle mitiche Sorelle Bandiera, che sabato 8 dicembre alle ore 21,00 al Teatro Nuovo di Spoleto è tornato sulle scene da protagonista in “Che fine ha fatto Baby Bambola?”, prodotto dalla Cooperativa Sirio Sardegna Teatro, scritto e diretto da Antonio Petris, con Graziano Sirci e Marta Proietti Orzella. Lo spettacolo, inserito tra gli Eventi di Fine Anno selezionati dal Comune di Spoleto è stato anche evento finale di una giornata dedicata all'arte contemporanea che si è svolta all'Albornoz Palace Hotel.

Scritta e diretta appositamente per Mauro Bronchi dall'autore e regista teatrale Antonio Petris, l'opera è liberamente ispirata al celebre film di Robert Aldrich Che fine ha fatto Baby Jane? del 1962, basato sull'omonimo romanzo di Henry Farrell e interpretato da Bette Davis e Joan Crawford.

Il testo teatrale, di drammatica attualità per la guerra dei sentimenti che ne caratterizza la trama, si muove tra il tragico e il grottesco tratteggiando il profilo amorale, cinico e violento dei protagonisti celato sotto un apparente perbenismo.

Accanto a Bronchi recitano Graziano Sirci (Michele), attore che ha lavorato per il Ballet de Nancy, il Festival dei Due Mondi di Spoleto, il Fringe Festival di Edimburgo, I Segni Barocchi Festival di Foligno, la Sagra Musicale Malatestiana di Rimini, il Teatro Stabile dell'Umbria, e Marta Proietti Orzella nel ruolo di Elda la governante.

Grande importanza assumono nello spettacolo le scenografie (Marco Nateri e Antonio Petris) e i costumi di scena disegnati da Marco Nateri, professionista che ha dato prova delle sue capacità in diverse importanti occasioni sia in Italia che all'estero: allo stesso Festival dei Due Mondi di Spoleto con il quale ha collaborato per quindici anni, al Teatro Giuseppe Verdi di Trieste, al Teatro Massimo di Palermo, al Teatro La Fenice di Venezia, al Liceu di Barcellona, al Real di Madrid, al Kammeroper di Vienna, al Kansaioper di Tokio. Le musiche originali sono di Cristian Panetto.

“Speriamo di andare avanti e di poter portare lo spettacolo anche in altri luoghi – ha dichiarato lo straordinario Mauro Bronchi che ha strappato al pubblico anche applausi a scena aperta – sono un attore abbastanza consumato ma devo ammettere una grande emozione nell'andare in scena qui a Spoleto: avevo lavorato anche per il Festival dei Due Mondi ma mai nel ruolo di protagonista e poi tutti mi ricordano come una delle Sorelle Bandiera, ero molto in apprensione sapendo che avrei fatto vedere al pubblico un'altra faccia della mia personalità artistica”.

“Che fine ha fatto Baby Bambola?” è stato presentato in questa occasione in collaborazione con il Comune di Spoleto ed è stato promosso da Fondazione Cassa di Risparmio di Spoleto, Banca Popolare di Spoleto, Associazione Amici di Spoleto e Albornoz Palace Hotel.


Condividi su:


Aggiungi un commento

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Lascia i tuoi dati per essere tra i primi ad avere accesso alla Nuova Versione più Facile da Leggere con Vantaggi e Opportunità esclusivi!

true Cliccando sul pulsante dichiaro implicitamente di avere un’età non inferiore ai 16 anni, nonché di aver letto l’informativa sul trattamento dei dati personali come reperibile alla pagina Policy Privacy di questo sito.
"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Grazie per il tuo interesse.
A breve ti invieremo una mail con maggiori informazioni per avere accesso alla nuova versione più facile da leggere con vantaggi e opportunità esclusivi!