San Bartolomeo, weekend con le Fiere di Merci e Bestiame | Novità e conferme - Tuttoggi

San Bartolomeo, weekend con le Fiere di Merci e Bestiame | Novità e conferme

Davide Baccarini

San Bartolomeo, weekend con le Fiere di Merci e Bestiame | Novità e conferme

Gli espositori tornano in entrambe le piazze principali tra finger food e concerti | Tombola "storica" in Piazza Garibladi
Mer, 24/08/2016 - 16:57

Condividi su:


E’ iniziato il conto alla rovescia per le tradizionali e attese Fiere di San Bartolomeo che, anche quest’anno, arricchiranno l’ultimo weekend dell’agosto tifernate da venerdì 26 a domenica 28 agosto. Ad illustrare e presentare la tre giorni, questa mattina in Comune, c’erano il sindaco Luciano Bacchetta, l’assessore al Turismo e Commercio Riccardo Carletti e Carlo Tosti, in rappresentanza degli allevatori, protagonisti della Fiera del Bestiame. Il primo cittadino, prima di cominciare, ha voluto ricordare la notevole crescita dell’evento negli ultimi anni, facendo i dovuti ringraziamenti, a partire dal compianto Gualtiero Angelini “inventore, animatore, organizzatore ed espositore delle Fiere”, fino alle società rionali Graticole, Piosina e Riosecco e “tutti coloro che ogni anno contribuiscono a questo successo”.

Lo spostamento di sede della Fiera del Bestiame, – ha aggiunto il sindaco – ispirato soprattutto dall’esigenza di un maggiore benessere animale, è stato criticato in nome della tradizione ma cambiare era necessario, e il successo dell’ultima edizione ci ha dato ragione”. L’assessore Carletti ha quindi illustrato numeri, novità e conferme di questa edizione. Innanzitutto gli espositori delle Fiere delle Merci saranno 133 (rispetto ai 115 dello scorso anno), mentre quelli del Bestiame saranno oltre 140, “dati che confermano l’appeal di entrambi gli eventi“.

Fiere delle Merci – Le Fiere delle merci di San Bartolomeo, quest’anno, saranno collocate, da venerdì 26 agosto, anche in pieno centro storico: nel dettaglio in via N. Sauro, via XI Settembre, via M. Angeloni, Piazza Matteotti, Piazza Fanti, Corso Cavour, Piazza Gabriotti, Corso Vittorio Emanuele. Concerti e finger food (con un Festival dedicato) accompagneranno i visitatori fino a domenica quando, alle 21, è prevista la classica Tombola, che ritorna nella sede “storica” di Piazza Garibaldi. L’evento che chiuderà le Fiere, riproposto dagli ‘Amici del Cuore’, vedrà protagonisti anche i figuranti della “Fratta dell’800”. La rievocazione inizierà intorno alle ore 17. L’estrazione dei numeri della tombola alle ore 18.30. La pro loco di Piosina, invece, domenica mattina proporrà attività folcloristiche e degustazioni di prodotti della campagna. Uno spazio sarà riservato come sempre ai mestieri antichi come il carbonaio, l’intagliatore, il fabbro, oltre al canestraio e l’impagliatore di sedie. Le donne della famiglia contadina prepareranno sul posto le tagliatelle e ne proporranno l’assaggio con sugo contadino.

La disponibilità, quest’anno, di entrambe le piazze principali della città, dopo la conclusione dei lavori in Piazza Gabriotti e Prato, ha permesso di tornare al perimetro originario e di confermare tutte le tipologie merceologiche apprezzate da visitatori, a partire da specie curiose come le lumache

Fiere del Bestiame – La Fiera del Bestiame, che avrà luogo sabato 27 e domenica 28 agosto, ritorna dunque nella location del Parco A. Langer e del Parcheggio Ferri, rivelatasi vincente, lo scorso anno, per numero di presenze. Stavolta sarà possibile anche parcheggiare negli immediati pressi della Fiera, nell’area sosta del Plateatico (area camper), con una viabilità a senso unico che uscirà poi a ridosso della Cascina Vitelli.  “Particolarmente significativa – hanno sottolineato sindaco ed assessore – la presenza della Fattoria sociale di Fuscagna, gestita dalla cooperativa La Rondine, nella quale sono impegnati i ragazzi del centro diurno del Flauto Magico e della struttura residenziale di Villa Igea, l’Albero di Zaccheo con i prodotti orticoli biologici e la Fattoria della Pecora Dora, in collaborazione con le fattorie didattiche della zona”.

Protagonista indiscussa di questa edizione con sette o otto capi in mostra, sarà la Chianina che, come ha dichiarato l’allevatore Carlo Tosti, “si prepara a sbarcare anche in Giappone“: “E’ stato siglato un importante contratto con una catena di ristoranti del Sollevante, – ha detto Tosti– che porterà ad ottobre la carne altotiberina sulle tavole nipponiche. Siamo una produzione I.g.p, ad indicazione geografica protetta, e dobbiamo difendere non solo la qualità della chianina dalle imitazioni ma il contesto, che è un elemento della sua eccellenza. Anche quest’anno saremo in mostra con i migliori esemplari delle nostre stalle”.

Aggiungi un commento

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Lascia i tuoi dati per essere tra i primi ad avere accesso alla Nuova Versione più Facile da Leggere con Vantaggi e Opportunità esclusivi!

true Cliccando sul pulsante dichiaro implicitamente di avere un’età non inferiore ai 16 anni, nonché di aver letto l’informativa sul trattamento dei dati personali come reperibile alla pagina Policy Privacy di questo sito.

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Grazie per il tuo interesse.
A breve ti invieremo una mail con maggiori informazioni per avere accesso alla nuova versione più facile da leggere con vantaggi e opportunità esclusivi!