Progetto SUAPE, prorogato il termine per le domande - Tuttoggi

Progetto SUAPE, prorogato il termine per le domande

Redazione

Progetto SUAPE, prorogato il termine per le domande

Solo dal 1 marzo le domande esclusivamente in via telematica, al portale digitale che rappresenta l’interlocutore unico per gli imprenditori
Lun, 27/01/2020 - 16:09

Condividi su:


Progetto SUAPE, prorogato il termine per le domande

Spoleto è tra i 18 Comuni dell’Umbria che fanno parte del progetto SUAPE, lo Sportello Unico per le Attività produttive e per l’edilizia (SUAPE), portale digitale che rappresenta l’interlocutore unico per gli imprenditori che vogliono avviare o sviluppare un’attività oppure per i cittadini che devono realizzare, seguiti dai propri tecnici di fiducia, un intervento edilizio. Inviare una pratica direttamente all’ufficio competente, seguirla in tempo reale verificandone lo stato di avanzamento, il tutto servendosi comodamente di strumenti digitali come computer, smartphone e tablet.

Fino al 29 febbraio 2020 sarà possibile presentare le istanze sia tramite piattaforma digitale sia tramite consegna di documentazione cartacea. A causa dei problemi tecnici legati all’attacco del virus informatico subito dal comune nelle scorse settimane è stata prorogata al 1 marzo l’entrata in vigore del servizio in via esclusivamente telematica.

Il SUAPE è una piattaforma regionale che fornirà, in via telematica, tutte le informazioni concernenti gli adempimenti necessari per accedere alle procedure autorizzatorie previste dal regolamento attuativo, all`elenco delle domande di autorizzazione presentate, allo stato del loro iter procedimentale, nonché a tutte le informazioni utili e disponibili a livello regionale. Uno strumento innovativo che si pone come punto di riferimento per le domande on line con una modulistica unificata a livello regionale, una nuova interfaccia tra istituzioni e cittadini e imprese che si pone come obiettivo la semplificazione dei processi, l’abbattimento delle tempistiche e l’abbandono progressivo del cartaceo in favore del digitale.

Per usufruire del servizio è necessaria l’iscrizione al SPID, il Sistema Pubblico di Identità Digitale


Condividi su:


Aggiungi un commento