PROGETTI E SPERANZE DEL CLUB DEI PIACERI SULLA EX-SPOLETO-NORCIA - Tuttoggi

PROGETTI E SPERANZE DEL CLUB DEI PIACERI SULLA EX-SPOLETO-NORCIA

Redazione

PROGETTI E SPERANZE DEL CLUB DEI PIACERI SULLA EX-SPOLETO-NORCIA

Mer, 26/11/2008 - 13:03

Condividi su:


PROGETTI E SPERANZE DEL CLUB DEI PIACERI SULLA EX-SPOLETO-NORCIA

Venerdi scorso al Ristorante “La Macchia” di Spoleto, Il Club dei Piaceri ha riportato in vita, seppur virtualmente e per una sera la mai dimenticata Ferrovia Spoleto Norcia.

Una cena evento, un occasione nella quale il Club spoletino ha ricevuto amici, associazioni e soggetti interessati quali la STL, Spoletina Trasporti, associazione Spoleto Prima e l'associazione del modellismo Ferroviario.

Ospite d'onore della serata è stato Giuseppe Farinelli , l'ultimo capostazione, colui che diede il via all'ultimo viaggio effettuato dal treno nel 1968 a cui simbolicamente il Presidente del Club Emili ha affidato il comando per questo viaggio per ora virtuale. Hanno molto colpito al limite della commozione i suoi racconti di episodi vissuti lungo i vecchi binari.

Oltre che di passato, si è anche parlato di futuro, di quali potrebbero essere le concrete possibilità di far rivivere la ferrovia che attraversa territori ricchi di cultura, spiritualità , bellezze paesaggistiche ed eccellenze enogastronomiche, alcune delle quali sono state degustate proprio durante la serata. Immancabile il Trebbiano Spoletino, i salumi, il tartufo ed i legumi ottimamente serviti dalla Osteria del Trenino “La Macchia”.

Tra il serio ed il faceto, condotti da brevi incursioni in rima dell'Avv Roberto Coricelli, gli ospiti del Club hanno idealmente effettuato il vecchio tragitto ricordandone le tappe e le stazioni abbinate ai piatti.

Assenti i Sindaci dei Comuni attraversati dal tracciato Spoleto Norcia, ad eccezione del Sindaco di Spoleto il quale pur non partecipando ha inviato un messaggio comunicando che il progetto non è un sogno ma a breve sarà realtà.

Per contro, l'imprenditoria Locale si è mossa per dare il suo contributo ed in particolare Nazzareno D'Atanasio( Maran) si è offerto per il restauro di una “piattina” ovvero il veicolo utilizzato per la ispezione dei binari prima della partenza del primo treno della giornata.

Si è inoltre pensata insieme al Prof. Pietro Rindinella di Spoleto Prima, la creazione di un organismo da definire dal nome Spoleto Norcia con l'unico obiettivo di riunire tutti i vari soggetti a cui può stare a cuore il ripristino di questo meraviglioso progetto Ferroviario e lavorare concretamente perché il mito diventi realtà.

L'appuntamento è per il mese di Dicembre per la organizzazione di “Natale con i Muli sulla Spoleto Norcia”.


Condividi su:


Aggiungi un commento

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Lascia i tuoi dati per essere tra i primi ad avere accesso alla Nuova Versione più Facile da Leggere con Vantaggi e Opportunità esclusivi!

true Cliccando sul pulsante dichiaro implicitamente di avere un’età non inferiore ai 16 anni, nonché di aver letto l’informativa sul trattamento dei dati personali come reperibile alla pagina Policy Privacy di questo sito.
"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Grazie per il tuo interesse.
A breve ti invieremo una mail con maggiori informazioni per avere accesso alla nuova versione più facile da leggere con vantaggi e opportunità esclusivi!