Piazza Archeologia, lavori affidati a nuova ditta. Riapre cantiere, opera finita entro marzo 2019 - Tuttoggi

Piazza Archeologia, lavori affidati a nuova ditta. Riapre cantiere, opera finita entro marzo 2019

Redazione

Piazza Archeologia, lavori affidati a nuova ditta. Riapre cantiere, opera finita entro marzo 2019

Sottoscritto oggi il verbale di consegna lavori alla "Dueffe Srl", lunedì 10 settembre si ricomincia
Gio, 06/09/2018 - 15:52

Condividi su:


E’ stato sottoscritto oggi (giovedì 6 settembre) il verbale di consegna dei lavori di Piazza dell’Archeologia, il cui effettivo inizio avrà luogo lunedi 10 settembre sotto l’alta sorveglianza della Soprintendenza.

Per l’esecuzione dei lavori è prevista una durata di 6 mesi circa (192 giorni) con ultimazione nel mese di marzo 2019. Come è noto, a seguito di situazioni di carattere giudiziario, era stata disposta la risoluzione del contratto con la ditta che si era aggiudicata l’appalto dei lavori di realizzazione del progetto, ultimo tassello del Contratto di Quartiere 2. Come previsto dal nuovo Codice dei Contratti Pubblici è stata interpellata la ditta che segue, a scorrimento, nella graduatoria della gara di appalto, la “Dueffe srl”, che ha dato la propria disponibilità al subentro nei lavori alle stesse condizioni di contratto della ditta estromessa.

Accogliamo con molto favore oggi la consegna dei lavori alla nuova ditta che subentra nella gradutaoria, la ringraziamo per l’impegno e la professionalità che metterà nell’ultimare questo importante progetto di piazza dell’Archeologia, significativo per il centro storico e non solo”, ha precisato il sindaco Luciano Bacchetta questa mattina, nel corso di un sopralluogo al cantiere assieme al dirigente del Settore Urbanistica Federico Calderini e all’amministratore unico della ditta “Dueffe srl” Pasquale Festino.

La piazza sarà posta alla stessa quota delle vie Oberdan, Borgo Farinario e Delle Santucce. Al piano inferiore verrà realizzato un parcheggio pubblico per 60 posti auto privati e 30 pubblici con due via di accesso, dotate di rampa per disabili. La piazza sarà con pavimentazione in sestini di cotto e lastre di travertino a formare un disegno geometrico semplice di quadranti regolari con al centro il sistema di smaltimento delle acque meteoriche. La parte che si affaccia sull’Anfiteatro sarà aperta, davanti al complesso residenziale su cui sono stati ricavati 28 appartamenti, 13 in vendita e 15 con il regime di edilizia agevolata. Completano l’intervento la sistemazione a verde dell’area con un marciapiede su tutto il perimetro. Verrà riaperta anche l’antica via del Campaccio che collega la Pinacoteca con via delle Santucce, correndo parallela a via Borgo Farinario. Il costo è di 1 milione e 437mila euro, di cui un milione e centomila provenienti da fondi del Cipe e della Regione Umbria, 50mila da risorse comunali e 270mila attraverso la vendita di un lotto edificabile in zona Riosecco.

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Lascia i tuoi dati per essere tra i primi ad avere accesso alla Nuova Versione più Facile da Leggere con Vantaggi e Opportunità esclusivi!

true Cliccando sul pulsante dichiaro implicitamente di avere un’età non inferiore ai 16 anni, nonché di aver letto l’informativa sul trattamento dei dati personali come reperibile alla pagina Policy Privacy di questo sito.

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Grazie per il tuo interesse.
A breve ti invieremo una mail con maggiori informazioni per avere accesso alla nuova versione più facile da leggere con vantaggi e opportunità esclusivi!