Incarico a Libori, sindaco de Augustinis "Nessun coinvolgimento della politica nella scelta" - Tuttoggi

Incarico a Libori, sindaco de Augustinis “Nessun coinvolgimento della politica nella scelta”

Redazione

Incarico a Libori, sindaco de Augustinis “Nessun coinvolgimento della politica nella scelta”

Dopo l'incarico di consulente per lo sviluppo economico al dem Fausto Libori, il primo cittadino chiarisce i motivi della sua scelta
martedì, 17/09/2019 - 11:15

Condividi su:


Incarico a Libori, sindaco de Augustinis “Nessun coinvolgimento della politica nella scelta”

La politica non c’entra niente con la nomina di Fausto Libori a consulente del sindaco per lo sviluppo economico, dopo le dimissioni di Rosario Murro. Lo chiarisce il sindaco Umberto de Augustinis in una nota, “nel prendere atto con soddisfazione dell’accettazione dell’incarico da parte di Fausto Libori che, nell’ambito delle problematiche d’indirizzo, coordinamento e programmazione seguirà i tavoli di partecipazione e confronto fra l’amministrazione comunale, i rappresentanti sindacali e le imprese”.

“La scelta – evidenzia il primo cittadino – è stata fatta nell’ambito dei compiti strettamente di staff, basati esclusivamente su fiducia diretta e personale maturata, come in questo caso, sul campo e, in particolare, in 18 mesi di servizio​ leale e corretto svolto da Fausto Libori senza tenere in alcun conto steccati ideologici e politici.


Sviluppo economico, è il dem Fausto Libori il nuovo consulente del sindaco “Non è una questione politica”


Per questa sola ragione non vi è nessun coinvolgimento della politica in questa scelta, maturata solo in esecuzione del ben noto programma elettorale, volto a coinvolgere le migliori professionalità della città nell’azione di governo. Una scelta che considero ancor più razionale alla luce dei sostanziali mutamenti politici avvenuti a livello centrale, che non hanno certamente privilegiato le componenti di centrodestra. Colgo l’occasione per ringraziare Rosario Murro per il tempo e l’energia spesa in questo ultimo anno a favore dei lavoratori spoletini”.


Condividi su:


Aggiungi un commento