ECCO CHI EVADE IL FISCO NEL FOLIGNATE: IL BILANCIO 2008 DELLA GUARDIA DI FINANZA -

ECCO CHI EVADE IL FISCO NEL FOLIGNATE: IL BILANCIO 2008 DELLA GUARDIA DI FINANZA

Redazione

ECCO CHI EVADE IL FISCO NEL FOLIGNATE: IL BILANCIO 2008 DELLA GUARDIA DI FINANZA

Mar, 23/12/2008 - 15:53

Condividi su:


Cinquantaquattro aziende “verificate”, 160 controlli nell'intero comprensorio, quindici evasori totali scoperti cui se ne aggiungono altri sette nella categoria “paratotali”. Il tutto per un'evasione complessiva di 30 milioni di euro. E' quanto ha scoperto la Compagnia della Guardia di Finanza di Foligno,comandata dal capitano Antonio Frascaro, andando a sondare le realtà produttive dell'intero comprensorio Folignate. Delle cinquantaquattro aziende sottoposte a verifica (che ha portato all'individuazione di 12 milioni di elementi positivi di reddito, cioè ricavi non dichiarati al Fisco) ben1 sono del settore edile. A loro la Finanza è arrivata attraverso l'impiego di un'attività d'intelligence che si basa sui progetti “Domus”e “Pandora 3”. Si tratta di un sistemai analisi che coinvolge i reparti speciali presenti nella capitale che poi indirizzano i comandi territoriali su cosa andare a ricercare. Le rimanenti aziende fanno capo all'area commerciale. Ci sono, in seno agli stessi controlli, 3miloni e mezzo di costi non deducibili recuperati cui si aggiungono altri 2 milioni di iva dovuta, altri due di Iva relativa e 350mila euro divano versata. Altri 14 milioni di euro vengono dal recupero dell'Irap così come altri 400milaeuro sono stati scovati per ritenute non operate o non versate. Dei 653 controlli per scontrini in 166 casi sono state riscontrate irregolarità. Insomma ciò equivarrebbe a dire che uno scontrino su 4 era fuori legge. I controlli sui prezzi sono stati 16 nell'ambito dell'intera giurisdizione della Fiamme Gialle Folignati con la scoperta, in un solo caso, della mancata corrispondenza dei prezzi propagandati rispetto poi a quelli realmente effettuati all'interno dell'attività. Tra i 15 evasori totali (soggetti del tutto sconosciuti al Fisco) e i 7 paratotali (soggetti il cui reddito effettivo supera almeno del 50%quello dichiarato) fanno parte anche 4 denunciati per violazioni in materia di lavoro con individuazione di lavoratori in nero. Anche il versante extratributario vede la Finanza in prima linea. Ben 9 gli arresti eseguiti in 12mesi. Quattro di questi sono stati per stupefacenti e ne è conseguito il recupero di mezzo chilo di droga (due etti di cocaina e 3 di hashish), cui se ne aggiungono altri 4 per estorsione. Il nono arresto è stato quello eseguito a carico di una commerciante accusata di detenzione e spendita di denaro falso. A lei vennero, infatti, sequestrati 849 banconote da 20 euro abilmente contraffatte.. Il settore della tutela dei marchi, del rispetto delle norme Cee dell'anticontraffazione ha visto togliere dal mercato 676 paia di occhiali nona norma e 16.340 oggetti di elettricità (in particolare lampadine) del tutto irregolari. Questa attività operativa ha portato alla denuncia di 7 persone. Tra i sequestri più curiosi i sono stati anche 53 reperti archeologici trovati in casa di un uomo arrestato per droga. Altre quattro persone sono state denunciati in seno all'operazione “Gratta e Vinci” che ha portato al recupero di 576.741 tagliandi irregolari che, venduti,avrebbero fruttato oltre 650milaeuro.


Condividi su:


"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Lascia i tuoi dati per essere tra i primi ad avere accesso alla Nuova Versione più Facile da Leggere con Vantaggi e Opportunità esclusivi!

true Cliccando sul pulsante dichiaro implicitamente di avere un’età non inferiore ai 16 anni, nonché di aver letto l’informativa sul trattamento dei dati personali come reperibile alla pagina Policy Privacy di questo sito.

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Grazie per il tuo interesse.
A breve ti invieremo una mail con maggiori informazioni per avere accesso alla nuova versione più facile da leggere con vantaggi e opportunità esclusivi!