Coronavirus, a Todi secondo giorno senza nuovi contagi: controlli nelle case

Coronavirus, a Todi secondo giorno senza nuovi contagi: controlli casa per casa

Redazione

Coronavirus, a Todi secondo giorno senza nuovi contagi: controlli casa per casa

Raccolta fondi per donare un ventilatore polmonare all'ospedale di Pantalla
Lun, 23/03/2020 - 15:17

Condividi su:


Coronavirus, a Todi secondo giorno senza nuovi contagi: controlli casa per casa

Per il secondo giorno consecutivo non ci sono ulteriori casi di contagio da Coronavirus a Todi. Una notizia che spinge il sindaco, Antonino Ruggiano, ad un cauto ottimismo. Ed a rivendicare la bontà del lavoro fatto sul territorio, grazie anche all’attività dei volontari. “Con il gioco di squadra si vincono i campionati” dice il sindaco.

I tuderti contagiati dal Covid-19 sono 4. Tra questi, l’uomo ricoverato a Perugia. In calo anche le persone in sorveglianza a casa, che ora sono 27 dopo la fine degli isolamenti fiduciari legati al primo caso accertato.

I volontari hanno preso in carico 31 famiglie a cui assicurano la consegna a domicilio di farmaci e viveri.

I controlli

Il sindaco ha anche lodato la responsabilità della gran parte dei tuderti che stanno collaborando, rispettando i divieti. I controlli, dalle strade (dove circolano poche auto) si sono spostati nelle case, anche nelle frazioni. Nell’ultimo giorno ne sono stati effettuati 19.

Qualche difficoltà questa mattina – ha detto Ruggiano – la stiamo riscontrando per la gestione dell’ufficio postale“. Ancora troppe, infatti, le persone, soprattutto anziani, che si sono recate tutte insieme allo sportello.

Solidarietà per l’ospedale di Pantalla

I ricoverati con Coronavirus all’ospedale di Pantalla sono 20, tutti provenienti al di fuori del territorio comunale e in alcuni casi da fuori regione.

Il Comune si è fatto promotore di una raccolta fondi mirata. L’obiettivo è quello di verificare la disponibilità di acquisto di un ventilatore polmonare particolare, prodotto negli Stati Uniti. Da donare all’ospedale di Pantalla. Con l’impegno che questo ed altre attrezzature portate a Pantalla in questi giorni resti poi nell’ospedale della Media Valle del Tevere finita l’emergenza.

Quanto a mascherine e presidi di sicurezza per medici e infermieri, sembra che il Governo ne abbia garantito l’arrivo.


Condividi su: