Buoni spesa per il Coronavirus, all'Umbria 5,5 milioni: ecco il dettaglio per ogni Comune - Tuttoggi

Buoni spesa per il Coronavirus, all’Umbria 5,5 milioni: ecco il dettaglio per ogni Comune

Sara Fratepietro

Buoni spesa per il Coronavirus, all’Umbria 5,5 milioni: ecco il dettaglio per ogni Comune

Come è calcolato l'importo, come funzionano e chi ha diritto ai buoni spesa alimentari per far fronte all'emergenza Coronavirus
Lun, 30/03/2020 - 15:47

Condividi su:


Buoni spesa per il Coronavirus, all’Umbria 5,5 milioni: ecco il dettaglio per ogni Comune

Dei 400 milioni di euro che il Governo ha stanziato per chi, nell’emergenza Coronavirus, rischia di non poter fare più nemmeno la spesa, circa 5,5 milioni sono destinati all’Umbria.

Il dipartimento di protezione civile nazionale ha effettuato la ripartizione dei fondi per ogni singolo comune, compresi i 92 dell’Umbria. Il contributo spettante ai comuni per le misure urgenti di solidarietà alimentare è contenuto negli allegati all’Ocdpc n.658 del 29 marzo 2020.

Come è calcolato l’importo

L’importo spettante a ciascun comune, a titolo di contributo a rimborso della spesa sostenuta, è predeterminato attraverso un riparto che tiene conto della popolazione residente in ciascun comune e della distanza tra il valore del reddito pro capite di ciascun comune e il valore medio nazionale.

I valori reddituali comunali sono quelli relativi all’anno d’imposta 2017, pubblicati dal Dipartimento delle Finanze del Ministero dell’economia e delle finanze

E’ comunque previsto un importo minimo per i comuni minuscoli, pari a 600 euro. E’ il caso, in Umbria, del Municipio più piccolo, quello di Poggiodomo.

Chi avrà diritto ai buoni spesa

L’ordinanza della protezione civile prevede che “l’ufficio dei servizi sociali di ciascun Comune individua la platea dei beneficiari ed il relativo contributo tra i nuclei familiari più esposti agli effetti economici derivanti dall’emergenza epidemiologica da virus Covid-19 e tra quelli in stato di bisogno, per soddisfare le necessità più urgenti ed essenziali con priorità per quelli non già assegnatari di sostegno pubblico“.

I Comuni, quindi, potranno acquisire sia buoni spesa utilizzabili per l’acquisto di generi alimentari presso gli esercizi commerciali contenuti nell’elenco pubblicato da ciascun comune nel proprio sito istituzionale (e su questo alcune amministrazioni comunali si stanno già attivando) sia direttamente generi alimentari o prodotti di prima necessità.

La quota per ogni singolo Comune in Umbria

Come detto, in Umbria arriveranno circa 5,5 milioni di euro. La “fetta” più grande la percepiranno ovviamente i due capoluoghi di provincia. A Perugia sono destinati circa 876mila euro, a Terni quasi 654mila. Il Comune più piccolo, Poggiodomo, percepirà appena 600 euro, mentre degli altri Municipi umbri nessuno avrà meno di 1.500 euro.

PROVINCIA DI PERUGIA

Assisi 182.134,99

Bastia Umbra 141.064,02

Bettona 30.130,55

Bevagna 34.240,64

Campello sul Clitunno 13.958,35

Cannara 30.015,85

Cascia 24.846,68

Castel Ritaldi 23.449,63

Castiglione del Lago 107.342,03

Cerreto di Spoleto 7.631,69

Citerna 21.785,52

Città della Pieve 48.091,31

Città di Castello 235.270,37

Collazzone 25.034,30

Corciano 119.644,00

Costacciaro 7.872,33

Deruta 67.755,95

Foligno 350.572,15

Fossato di Vico 19.524,23

Fratta Todina 13.203,31

Giano dell’Umbria 27.501,92

Gualdo Cattaneo 42.763,78

Gualdo Tadino 103.965,19

Gubbio 213.330,65

Lisciano Niccone 4.401,00

Magione 96.722,22

Marsciano 127.405,92

Massa Martana 25.472,32

Monte Castello Di Vibio 10.443,65

Montefalco 39.768,78

Monteleone di Spoleto 5.205,88

Monte Santa Maria Tiberina 8.043,30

Montone 10.898,49

Nocera Umbra 41.233,33

Norcia 38.201,97

Paciano 6.226,20

Panicale 37.840,60

Passignano sul Trasimeno 36.630,57

Perugia 876.309,64

Piegaro 22.630,45

Pietralunga 14.849,71

Poggiodomo 600,00

Preci 5.273,56

San Giustino 66.397,62

Sant’Anatolia di Narco 4.185,79

Scheggia e Pascelupo 9.753,55

Scheggino 2.908,94

Sellano 7.458,54

Sigillo 15.940,55

Spello 52.510,32

Spoleto 244.137,20

Todi 108.224,27

Torgiano 39.299,21

Trevi 56.881,72

Tuoro sul Trasimeno 27.863,87

Umbertide 107.680,90

Valfabbrica 25.246,27

Vallo di Nera 2.510,17

Valtopina 9.793,62

PROVINCIA DI TERNI

Acquasparta 33.552,85

Allerona 12.345,33

Alviano 10.608,98

Amelia 78.758,29

Arrone 19.208,15

Attigliano 14.715,69

Avigliano Umbro 17.459,46

Baschi 18.893,06

Calvi dell’Umbria 13.105,39

Castel Giorgio 14.381,31

Castel Viscardo 19.026,79

Fabro 19.109,90

Ferentillo 13.007,50

Ficulle 11.515,13

Giove 14.290,43

Guardea 13.012,56

Lugnano in Teverina 10.757,43

Montecastrilli 35.369,02

Montecchio 10.857,81

Montefranco 9.112,93

Montegabbione 9.103,98

Monteleone d’Orvieto 9.654,08

Narni 124.644,63

Orvieto 112.650,31

Otricoli 13.062,67

Parrano 3.258,84

Penna in Teverina 7.278,56

Polino 1.562,70

Porano 12.124,40

San Gemini 29.225,27

San Venanzo 14.577,09

Stroncone 32.048,65

Terni 653.680,54

(foto di repertorio)


Condividi su: