Var, rabbia Giannitti: "Disparità che fa pensare" VIDEO

Var, rabbia Giannitti: “Disparità che fa pensare” VIDEO

Massimo Sbardella

Var, rabbia Giannitti: “Disparità che fa pensare” VIDEO

Mer, 02/03/2022 - 12:31

Condividi su:


L'arbitro richiamato per dare il rigore al Benevento, poi a Brescia il Var non richiama l'arbitro in tre situazioni che hanno penalizzato il Perugia

La rabbia e gli interrogativi del Perugia dopo gli arbitraggi delle ultime due partite. Ma anche la determinazione della società, nelle parole di Giannitti: “Ce la giocheremo fino all’ultimo secondo dell’ultima partita”, assicura il direttore. Che sottolinea più volte come questi episodi possano risultare determinanti in un campionato così livellato. Non nascondendo anche le legittime aspirazioni del Perugia, per quanto finora mostrato in campo.

Il sogno play off

Giannitti parla chiaramente, il Perugia vuole i play off: “Lo stiamo meritando, ce la giocheremo con tutti“. Questo “il sogno” che la società vuole “regalare ai tifosi“.

Tra Benevento e Brescia

Nel mirino del Perugia non ci sono tanto gli arbitraggi penalizzanti delle partite contro il Benevento e il Brescia, ma la diversa applicazione del ricorso al Var. “Se è uno strumento tecnico di supporto all’arbitro non può sbagliare” dice Giannitti.

Che ricorda come, contro il Benevento, l’arbitro sia stato richiamato dal Var dopo aver fischiato la fine del primo tempo. A Brescia, invece, in tre episodi “clamorosi” l’arbitro non è stato richiamato dal Var.

I tre episodi di Brescia

Tre gli episodi di Brescia contestati dal Perugia. La gomitata a Olivieri a gioco fermo, a inizio partita. L’entrata con il piede a martello di Bisoli su Olivieri, sulla riga dell’area del Brescia. E poi il fallo di mano nell’area delle Rondinelle al 94′, non sanzionato con il calcio di rigore per il Perugia.

Mentre invece dopo mezz’ora è stato espulso Ferrarini. “In 11 la partita non l’avremmo mai persa” dice Giannitti.

Giannitti: “Disparità che fa pensare”

Questa disparità di pensiero tra una partita e l’altra fa pensare” accusa Giannitti con amarezza. Chiedendo rispetto per la società e per i tifosi del Perugia.

Non è che penso male” chiarisce poi Giannitti a proposito di quel “fa pensare”. Non sono “cattivi pensieri“. E spiega: “Mi viene il pensiero sul perché in certe azioni viene attivato il Var e in altre occasioni no. Mi faccio una domanda: perché in certe partite sì e in altre no?”.

L’amarezza di Santopadre

Il presidente era affranto e deluso” dice Giannitti a proposito di Santopadre. Anche per la beffa di essere stato deferito per una situazione in cui non era presente nel tunnel spogliatoi con Comotto.


Quell’incrocio tra Inzaghi e Mazzoleni:
il Var toglie, il Var regala
VIDEO


"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Lascia i tuoi dati per essere tra i primi ad avere accesso alla Nuova Versione più Facile da Leggere con Vantaggi e Opportunità esclusivi!

true Cliccando sul pulsante dichiaro implicitamente di avere un’età non inferiore ai 16 anni, nonché di aver letto l’informativa sul trattamento dei dati personali come reperibile alla pagina Policy Privacy di questo sito.

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Grazie per il tuo interesse.
A breve ti invieremo una mail con maggiori informazioni per avere accesso alla nuova versione più facile da leggere con vantaggi e opportunità esclusivi!