Trasferimento in Duomo del gruppo scultoreo dell'Annunciazione di Francesco Mochi - Tuttoggi

Trasferimento in Duomo del gruppo scultoreo dell’Annunciazione di Francesco Mochi

Redazione

Trasferimento in Duomo del gruppo scultoreo dell’Annunciazione di Francesco Mochi

Oggi e domani il trasferimento dalla ex Chiesa di Sant’Agostino nel quartiere di San Giovenale fino al Duomo di Orvieto. Cambia la circolazione
Mer, 13/03/2019 - 09:59

Condividi su:


Trasferimento in Duomo del gruppo scultoreo dell’Annunciazione di Francesco Mochi

Il gruppo scultoreo dell’Annunciazione realizzato da Francesco Mochi tra il 1603 e il 1610, sarà trasferito dall’ex Chiesa di Sant’Agostino, nel cuore del quartiere medievale, al duomo di Orvieto dove verrà ricollocato dopo oltre 100 anni dalla sua assenza. Sono in programma per oggi e domani (mercoledì 13 e giovedì 14 marzo) le operazioni di trasferimento delle due statue, portate via dalla cattedrale alla fine del XIX secolo.

Al fine di consentire lo svolgimento del trasporto speciale dell’opera d’arte, come richiesto dall’Opera del Duomo di Orvieto, il Comune / Settore Vigilanza adotterà i seguenti provvedimenti relativi alla viabilità e la sosta in Piazza San Giovenale:

– Dalle ore 07.00 alle ore 20.00 di mercoledì 13 e giovedì 14 marzo 2019 è fatto divieto assoluto di sosta con rimozione dei veicoli in tutta Piazza San Giovenale per consentire il transito e lo stazionamento dei mezzi necessari al trasporto delle statue.

– Durante le giornate suddette gli automezzi necessari alle operazioni di trasporto saranno autorizzati al transito nel centro storico con il seguente percorso: Piazza San Giovenale – Via Malabranca – Piazza della Repubblica – Corso Cavour – Via del Duomo – Piazza Duomo e viceversa.

– La scorta degli automezzi durante il tragitto di andata e ritorno dovrà essere garantita da personale messo a disposizione dall’Ente richiedente.

Il personale della Polizia Locale, nei limiti dei propri compiti di istituto, predisporrà un servizio di scorta per il blocco temporaneo del traffico. Il Servizio Segnaletica Stradale curerà la parte di propria competenza. Il Comando della Polizia Locale adotterà tutti i provvedimenti necessari a garantire il normale flusso della circolazione.


Condividi su:


Aggiungi un commento