Servizi educativi comunali, sindacati in pressing sul personale - Tuttoggi

Servizi educativi comunali, sindacati in pressing sul personale

Redazione

Servizi educativi comunali, sindacati in pressing sul personale

Cgil, Cisl e Csa sollecitano il Comune in attesa della decisione della Corte dei conti sulle assunzioni | Nel mirino anche le strategie da attuare
Lun, 02/10/2017 - 12:16

Condividi su:


Il Comune di Terni agisca per garantire i Servizi educativi comunali (Sec): è quanto tornano a chiedere i sindacati di categoria in una nota.

“Come è noto – scrivono Fp Cgil, Cisl Fp e Csa Terni – gli organismi di controllo della Corte dei Conti hanno rinviato al mittente il Piano di Riequilibrio Finanziario del Comune di Terni, con contemporanea sospensione del piano assunzionale previsto per l’anno 2017”.

“Come era prevedibile – aggiungono – con l’inizio del nuovo anno scolastico i Servizi Educativi comunali già scontano le prime conseguenze.    Il blocco delle assunzioni impedirà di assumere tutto quel personale che nel corso degli anni ha garantito le supplenze in caso di assenza del personale educativo, inoltre risulta ancora più grave e complicato garantire anche le insegnanti di sostegno ai bambini con  difficoltà di apprendimento.  Attualmente l’Amministrazione sta supplendo a tale mancanza facendo ruotare solo una parte  dell’attuale personale in servizio il quale nonostante le difficoltà cerca di garantire il servizio evitando ove possibile soppressione di servizi o/e riduzione degli orari delle varie strutture. 

E’ pero evidente che qualora la Corte dei Conti tardi a pronunciarsi sulla deroga al blocco delle assunzioni il sistema già di per se precario potrebbe implodere con il rischio di vedere ridimensionati o soppressi servizi che hanno fatto la storia educativa della città.

Come Sindacato abbiamo richiesto in un recente incontro che vista la straordinarietà della situazione l’Amministrazione garantisca una rotazione e un utilizzo di tutto il personale in servizio evitando come sta accadendo di salvaguardare una parte del personale  impegnato in attività di progetto che potrebbero essere posticipate senza problemi fino al pronunciamento della Corte dei Conti.

Va anche sottolineato come l’Amministrazione nonostante gli impegni presi non ha riconvocato le organizzazioni sindacali per definire le strategie da attuare. Inoltre abbiamo richiesto all’Amministrazione di sveltire le procedure per l’assegnazione  del bando di gara Socio educativo scaduto in questi giorni, tale personale in questi anni ha coadiuvato il personale Comunale, sviluppando nel corso degli anni un alto tasso di esperienza e professionalità. Per ora queste due opzioni sono le uniche che possono dare continuità ai servizi educativi in attesa che la Corte dei Conti si esprima sul piano di riequilibrio e sulla deroga alle assunzioni”.

Aggiungi un commento

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Lascia i tuoi dati per essere tra i primi ad avere accesso alla Nuova Versione più Facile da Leggere con Vantaggi e Opportunità esclusivi!

true Cliccando sul pulsante dichiaro implicitamente di avere un’età non inferiore ai 16 anni, nonché di aver letto l’informativa sul trattamento dei dati personali come reperibile alla pagina Policy Privacy di questo sito.

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Grazie per il tuo interesse.
A breve ti invieremo una mail con maggiori informazioni per avere accesso alla nuova versione più facile da leggere con vantaggi e opportunità esclusivi!