Sellano, la minoranza diserta l'ultimo consiglio comunale - Tuttoggi

Sellano, la minoranza diserta l’ultimo consiglio comunale

Redazione

Sellano, la minoranza diserta l’ultimo consiglio comunale

Il sindaco uscente Gubbiotti contesta la minoranza: "Assenza denota poco senso di dovere e di responsabilità, ma soprattutto denota incoerenza"
Mar, 30/04/2019 - 15:19

Condividi su:


Sellano, la minoranza diserta l’ultimo consiglio comunale

Ultimo consiglio comunale con i consiglieri di minoranza che disertano la seduta a Sellano. Nei giorni scorsi infatti si è tenuta l’ultima assise prima delle elezioni del 26 maggio, quando a ‘sfidarsi’ saranno le attuali maggioranza e minoranza (l’attuale sindaco Attilio Gubbiotti contro Antonio Guerrini), che appunto si contenderanno lo scettro della città.

Stupore, quindi, da parte della maggioranza per l’assenza totale dei consiglieri di minoranza al consiglio chiamato ad  approvare l’atto più importante dell’anno: il bilancio di previsione 2019.

La presa di posizione della minoranza consiliare non ha convinto il primo cittadino del piccolo comune della Valnerina, Attilio Gubbiotti, che sostiene: “essere assenti per la riunione consiliare conclusiva dei 5 anni di mandato, sicuramente dimostra poco senso di dovere e di responsabilità, ma soprattutto denota incoerenza con ciò che la minoranza attuale sta promettendo ai cittadini in campagna elettorale”.

“La politica e le relative scelte – continua il Sindaco – si fanno nelle sedi opportune come previsto dalle nostre leggi nazionali, non ci si può tirare indietro davanti al nostro dovere di guidare la macchina comunale, dovere che dobbiamo adempiere per i nostri concittadini, che sono gli stessi chiamati a votare il 26 maggio 2019”.

La decisione di tale assenteismo genera molte perplessità e sicuramente grande polemica per coloro che “verranno”: ci si deve sempre chiedere se chi non si è voluto assumere alcuna responsabilità per decidere le tariffe, le aliquote tributarie e tutti gli oneri economici che dovranno gravare nei confronti dei cittadini di Sellano, potrà guidare un paese nella sua interezza per gli anni a venire. Come si può rappresentare un comune se ci si rifiuta palesemente di presenziare alla seduta di approvazione del bilancio di previsione?

“Mi auguro – continua Gubbiotti – che tale gesto venga interpretato da tutti per quello che è, ricordando che qualsiasi comune, anche il più piccolo d’Italia, ha bisogno di amministratori presenti che adempiano agli obblighi per cui sono stati votati e scelti dai propri concittadini”.


Condividi su:


Aggiungi un commento

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Lascia i tuoi dati per essere tra i primi ad avere accesso alla Nuova Versione più Facile da Leggere con Vantaggi e Opportunità esclusivi!

true Cliccando sul pulsante dichiaro implicitamente di avere un’età non inferiore ai 16 anni, nonché di aver letto l’informativa sul trattamento dei dati personali come reperibile alla pagina Policy Privacy di questo sito.
"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Grazie per il tuo interesse.
A breve ti invieremo una mail con maggiori informazioni per avere accesso alla nuova versione più facile da leggere con vantaggi e opportunità esclusivi!