"Punti di vista e sguardi inediti sulla città", il Fai tifernate alla scoperta di luoghi speciali - Tuttoggi

“Punti di vista e sguardi inediti sulla città”, il Fai tifernate alla scoperta di luoghi speciali

Redazione

“Punti di vista e sguardi inediti sulla città”, il Fai tifernate alla scoperta di luoghi speciali

Domenica 16 ottobre 4 tappe poco conosciute di Città di Castello torneranno protagoniste
Gio, 13/10/2016 - 11:44

Condividi su:


“Punti di vista. Sguardi inediti sulla città”: è il tema che il gruppo tifernate del Fai (Fondo Ambiente Italiano) proporrà domenica 16 ottobre in occasione della “FAI Marathon” nazionale, l’evento di raccolta fondi destinato alla salvaguardia del patrimonio ambientale e artistico italiano attraverso la campagna “Ricordati di salvare l’Italia”. Punti di vista, antiche storie, cartoline inedite, esposizioni documentarie e fotografiche che vogliono narrare la città che fu e offrire spunti di riflessione per il futuro.

Palazzo TIberti (Piazza Gabriotti)

Palazzo Tiberti (Piazza Gabriotti)

Doppia tappa in piazza Gabriotti nei locali della vecchia farmacia dove saranno visibili foto e documenti d’epoca che raccontano le storie dei mutamenti che hanno interessato la “Piazza di sotto tra Ottocento e Novecento”. Attraverso le immagini, si potrà passeggiare nell’antica piazza, ripercorrendone la storia e scoprendo le botteghe e i laboratori che la animavano. Tra questi l’antica farmacia Menchi-Croci e alcuni locali del Palazzo Tiberti, antico edificio cinquecentesco che reca all’interno tracce di affreschi e una vista panoramica inedita sulla piazza.

Palazzo Cassa di Risparmio

Palazzo Cassa di Risparmio

Seconda tappa la “piazza di Sopra”, piazza Matteotti, dove sarà aperto eccezionalmente il palazzo della Cassa di Risparmio, edificio di inizio Novecento realizzato su progetto dell’architetto Vincenzo Benvenuti, risultato vincitore del concorso indetto nel 1901. Nella sala del Consiglio, che si affaccia sulla piazza, saranno esposte fotografie che raccontano la storia della costruzione dell’edificio e documenti originali provenienti dall’archivio della Fondazione Cassa di Risparmio di Città di Castello che narrano le vicende dei primi anni di attività dell’istituto.

Giardino Porta Santa Maria

Infine un altro sguardo privilegiato sarà possibile dall’ultima tappa, l’Hortus Conclusus della Congregazione delle Figlie della Misericordia, giardino pensile che sorge sul bastione adiacente la Porta Santa Maria Maggiore, dal quale si potranno ricordare le gesta dei condottieri la cui storia è intrecciata con quella delle strutture difensive rinascimentali, da Braccio Fortebraccio a Niccolò Vitelli “Pater Patriae”.

Gli orari delle visite saranno dalle 10 alle 13 e dalle 15 alle 18; il palazzo della Cassa di Risparmio sarà aperto solo la mattina, mentre palazzo Tiberti solo nella fascia pomeridiana. Le visite sono a contributo libero.  Per chi si iscriverà per la prima volta al FAI, durante l’evento, sarà dedicata la quota agevolata di 29 euro anziché 39, mentre per i giovani la quota sarà di 10 euro anziché 20. Per gli appassionati di Instagram sarà inoltre possibile partecipare al concorso #unaportaunastoria: per il vincitore in regalo una reflex digitale.

Per tutte le informazioni: www.faimarathon.it, pagina Facebook Gruppo FAI Città di Castello, mail gruppofaicastello@gmail.com.

Aggiungi un commento

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Lascia i tuoi dati per essere tra i primi ad avere accesso alla Nuova Versione più Facile da Leggere con Vantaggi e Opportunità esclusivi!

true Cliccando sul pulsante dichiaro implicitamente di avere un’età non inferiore ai 16 anni, nonché di aver letto l’informativa sul trattamento dei dati personali come reperibile alla pagina Policy Privacy di questo sito.

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Grazie per il tuo interesse.
A breve ti invieremo una mail con maggiori informazioni per avere accesso alla nuova versione più facile da leggere con vantaggi e opportunità esclusivi!