Piani di Gestione dei Siti della Rete Natura 2000 - Tuttoggi

Piani di Gestione dei Siti della Rete Natura 2000

Redazione

Piani di Gestione dei Siti della Rete Natura 2000

Ven, 25/11/2011 - 14:52

Condividi su:


Venerdì 2 dicembre 2011, alle ore 10 si terrà a Spoleto, a Palazzo Mauri (secondo piano) un incontro pubblico, a cura della Regione Umbria e della Comunità Montana dei Monti Martani, Serano e Subasio, sui contenuti dei Piani di Gestione dei Siti della Rete Natura 2000 ricadenti nel Comune di Spoleto e riferiti alle misure di conservazione di cui al D.G.R. 8 febbraio 2010.All’incontro, tra gli altri, interverranno: Daniele Benedetti, Sindaco di Spoleto; Giancarlo Cintioli, Assessore del Comune con delega alla Comunità Montana dei Monti Martani, Serano e Subasio; Giuliano Nalli, Presidente della Comunità Montana dei Monti Martani, Serano e Subasio; Roul Segatori, Responsabile della sezione Tutela e Valorizzazione dei Sistemi Naturalistici della Regione Umbria; Marco Vinicio Galli, Direttore della Comunità Montana dei Monti Martani, Serano e Subasio; Alvaro Paggi, Agronomo della Comunità Montana dei Monti Martani, Serano e Subasio; Federica Andreini, Naturalista del Comune di Spoleto.

Obiettivo generale della politica d’intervento dei Piani di Gestione dei siti Natura 2000 è quello di proteggere, conservare e ripristinare il funzionamento dei sistemi naturali ed arrestare la perdita della biodiversità ritenendo che la sua conservazione sia parte integrante dello sviluppo economico e sociale dei territori interessati.

Le nuove perimetrazioni dei Siti Natura 2000 definite in base alla presenza degli habitat di importanza comunitaria e dei limiti fisici riconoscibili (strade, corsi d’acqua, boschi e crinali) e la Banca Dati Natura 2000, sono sotto il diretto ed insindacabile controllo della Commissione Europea e del Ministero dell’Ambiente.

Gli elaborati di piano per ciascun sito Natura 2000 contengono le informazioni su: l’inquadramento geografico-amministrativo; l’inquadramento naturalistico con l’evidenza degli habitat e delle specie floro-vegetazionali e faunistiche presenti; le misure di conservazione, la carta degli habitat e l’inquadramento cartografico.

Per visionare i Piani è possibile collegarsi al sito della Regione Umbria (clicca qui)

Nel corso dell’incontro sarà possibile esporre le proprie osservazioni ed evidenziarne la classe d’importanza.

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Lascia i tuoi dati per essere tra i primi ad avere accesso alla Nuova Versione più Facile da Leggere con Vantaggi e Opportunità esclusivi!

true Cliccando sul pulsante dichiaro implicitamente di avere un’età non inferiore ai 16 anni, nonché di aver letto l’informativa sul trattamento dei dati personali come reperibile alla pagina Policy Privacy di questo sito.

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Grazie per il tuo interesse.
A breve ti invieremo una mail con maggiori informazioni per avere accesso alla nuova versione più facile da leggere con vantaggi e opportunità esclusivi!