Omicidio Meredith, attesa sentenza. Bongiorno "Amanda mentì a Raffaele" - Tuttoggi

Omicidio Meredith, attesa sentenza. Bongiorno “Amanda mentì a Raffaele”

Sara Minciaroni

Omicidio Meredith, attesa sentenza. Bongiorno “Amanda mentì a Raffaele”

La difesa del giovane pugliese cerca di "separare" le posizioni dei due ex fidanzati
Ven, 27/03/2015 - 15:15

Condividi su:


I giudici della quinta sezione penale della Corte di Cassazione sono in camera di consiglio per pronunciarsi sul ricorso presentato da Amanda Knox e Raffaele Sollecito contro la condanna, rispettivamente a 28 anni e mezzo e 25 anni di reclusione, inflitta dalla Corte d’assise d’appello di Firenze per l’omicidio di Meredith Kercher.

Guede-evidence

Il presidente Gennaro Marasca non ha dato alcuna indicazione alle parti circa l’orario di conclusione della camera di consiglio: “Non sono ancora in grado”, si è limitato a dire ai difensori i quali saranno avvertiti un’ora prima della lettura del dispositivo da un cancelliere.

“In questo enorme mosaico le tessere fondamentali sono il coltello e il gancetto del reggiseno, tutto il resto è subordinato a queste e se vengono a cadere cade tutto”. E’ uno dei passaggi dell’arringa in Cassazione dell’avvocato Luca Maori, che assieme a Giulia Bongiorno,  difende Raffaele Sollecito nel processo per l’omicidio di Meredith Kercher. E proprio l’avvocato Bongiorno ha spiegato “Sono veramente convinta che Amanda non è entrata nella stanza del delitto, ma se si deve credere alle sue dichiarazioni allora bisogna credere che lei uscì dalla casa di Sollecito e mentì al suo ragazzo dicendogli che andava a lavorare dopo aver ricevuto il messaggio di Patrick Lumumba che invece le aveva detto di non andare al lavoro”.

Una volta di più la difesa del giovane pugliese cerca di “separare” le posizioni dei due ex fidanzati un tempo così vicini e oggi così lontani, lui seduto nell’aula della Cassazione e lei in America ad attendere il verdetto. 

Tutta la storia del processo

Aggiungi un commento

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Lascia i tuoi dati per essere tra i primi ad avere accesso alla Nuova Versione più Facile da Leggere con Vantaggi e Opportunità esclusivi!

true Cliccando sul pulsante dichiaro implicitamente di avere un’età non inferiore ai 16 anni, nonché di aver letto l’informativa sul trattamento dei dati personali come reperibile alla pagina Policy Privacy di questo sito.
"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Grazie per il tuo interesse.
A breve ti invieremo una mail con maggiori informazioni per avere accesso alla nuova versione più facile da leggere con vantaggi e opportunità esclusivi!