Norcia, sequestrata area sosta “Back to Campi”

Norcia, sequestrata area sosta “Back to Campi”

Provvedimento in corso in queste ore sul terreno utilizzato per l’area di sosta dei camper e realizzata dalla Pro loco di Campi di Norcia

share

Sotto sequestro l’area di sosta per camper “Back to Campi”. E’ il provvedimento che i carabinieri forestali stanno eseguendo in queste ore nella frazione di Norcia distrutta dal terremoto. A confermarlo è il presidente della Pro loco, Roberto Sbriccoli, associazione proprietaria dell’area. Si tratterebbe di un sequestro preventivo d’iniziativa della polizia giudiziaria. Un provvedimento comunque di altra natura rispetto a quanto avvenuto nei mesi scorsi per due opere post terremoto nel territorio comunale di Norcia, la struttura polivalente Casa Ancarano ed il centro Boeri. Entrambi, infatti, erano stati al centro di un’ordinanza del giudice per le indagini preliminari di Spoleto su richiesta della Procura per non aver rispettato la normativa emergenziale post terremoto. Il centro Boeri, tra l’altro, è stato oggetto proprio nei giorni scorsi di un provvedimento della Cassazione che ha annullato il decreto di sequestro rinviando gli atti al gip di Spoleto.

L’area di sosta “Back to Campi”, inaugurata un anno fa e realizzata dalla Pro loco di Campi – che sin dall’immediatezza della sequenza sismica iniziata nell’agosto 2016 si è distinta nella gestione dell’emergenza – grazie alle donazioni arrivate da tutta Italia a sostegno delle varie attività svolte dall’attiva frazione, rappresenta una situazione completamente diversa rispetto alle due strutture sequestrate nei mesi scorsi nella vicina Ancarano e nel capoluogo nursino. Si tratta  di un terreno utilizzato come area di sosta, non dotato di alcuna struttura fissa se non due container sanitari. L’area era stata oggetto di un sopralluogo da parte dei carabinieri forestali il 4 luglio scorso. Secondo quanto trapela, sarebbe stata realizzata senza alcun permesso.

Il provvedimento cautelare nell’area gravemente colpita dal sisma del Centro Italia arriva proprio nelle ore in cui la Camera dei Deputati sta discutendo l’approvazione, tra le polemiche, del decreto terremoto.

(foto dal web)

© Riproduzione riservata

share

Commenti

Stampa