Motoclub "E. Baglioni" acquisisce proprietà circuito "La Trogna" - Tuttoggi

Motoclub “E. Baglioni” acquisisce proprietà circuito “La Trogna”

Redazione

Motoclub “E. Baglioni” acquisisce proprietà circuito “La Trogna”

L'associazione sarà proprietaria e gestore dello "Stadium" del cross | Massetti "Un esempio in ambito nazionale anche per altre discipline sportive"
Gio, 21/07/2016 - 13:57

Condividi su:


Il circuito da cross “G.Ceccarini” in località “la Trogna” a Città di Castello, sarà uno dei pochi impianti a livello nazionale per importanza e caratteristiche tecniche del tracciato e, ovviamente, per le manifestazioni sportive riconosciute dalla F.M.I (Federazione Motociclistica Italiana), ad essere gestito da una associazione, il “Motoclub Ennio Baglioni”, che da qualche giorno è divenuta anche proprietaria dell’intera area destinata alle gare.

Proprietario e gestore al tempo stesso, un esempio di non poco conto, visti i tempi, che potrebbe sicuramente far scuola anche in altri ambiti e discipline sportive, sempre più alle prese con la ristrettezza dei bilanci e delle risorse economiche. Un vero e proprio “stadium” del cross, d’ora in avanti, in mano ad esperti e volontari che da anni condividono la passione per le due ruote in percorsi a dir poco impegnativi.

IMG_8874Un evento che è stato celebrato come si conviene con tanto di taglio di torta, brindisi e annuncio di ambiziosi progetti futuri, alla presenza delle massime istituzioni sportive locali, regionali e nazionali, il vicepresdente della F.M.I Giovanni Copioli, il presidente regionale del Coni Domenico Ignozza e l’assessore allo Sport tifernate Massimo Massetti. A fare gli onori di casa Franco Polidori, presidente del Motoclub “Ennio Baglioni” (fondato nel 1974 in onore di un tifernate che perse la vita nel corso della Milano-Taranto) dal 1987, anno in cui fu inaugurato il circuito da cross, enduro e fuoristrada: “E’ un traguardo ambizioso che ci riempie di orgoglio ma ci carica ancora di più di responsabilità. Oggi grazie al sostegno delle istituzioni possiamo inaugurare un nuovo modo di gestione in completa autonomia all’insegna della sicurezza, del miglioramento del percorso e della programmazione agonistica”.

Un esempio, anche per altre discipline sportive, di corretta e oculata gestione delle diverse attività attraverso l’acquisizione diretta degli impianti – ha precisato l’assessore Massettil’associazionismo diffuso e la passione di tanti praticanti nel nostro comune rappresentano il vero e proprio motore dello panorama sportivo locale che talvolta consente di trainare e valorizzare anche altri settori e comparti della nostra comunità”.

slide5

Il circuito del crossodromo G. Ceccarini ha una lunghezza di circa 1780 metri. E’ omologato 1° categoria FMI – UISP e sono ammessi tutti i piloti con le rispettive licenze. Il terreno della pista è argilloso e a tratti sabbioso, garantisce un ottimo grip con pista umida. Il terreno è curato e irrigato a dovere anche nei periodi più caldi dell’anno dove, grazie all’apposito impianto, la pista viene regolarmente bagnata. Il circuito è uno dei più importanti del centro Italia, spesso teatro di numerose gare e manifestazioni internazionali. Difficoltà: Livello medio, la pista richiede una certa esperienza per essere goduta appieno pur risultando molto divertente anche per piloti alle prime armi.

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Lascia i tuoi dati per essere tra i primi ad avere accesso alla Nuova Versione più Facile da Leggere con Vantaggi e Opportunità esclusivi!

true Cliccando sul pulsante dichiaro implicitamente di avere un’età non inferiore ai 16 anni, nonché di aver letto l’informativa sul trattamento dei dati personali come reperibile alla pagina Policy Privacy di questo sito.

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Grazie per il tuo interesse.
A breve ti invieremo una mail con maggiori informazioni per avere accesso alla nuova versione più facile da leggere con vantaggi e opportunità esclusivi!