Montefalco, lite furiboda al pd nel giorno delle primarie / Bufera su segreteria provinciale Perugia - Tuttoggi

Montefalco, lite furiboda al pd nel giorno delle primarie / Bufera su segreteria provinciale Perugia

Redazione

Montefalco, lite furiboda al pd nel giorno delle primarie / Bufera su segreteria provinciale Perugia

Dom, 09/03/2014 - 14:58

Condividi su:


Montefalco, lite furiboda al pd nel giorno delle primarie / Bufera su segreteria provinciale Perugia

Aggiornamento 19,35Si profila uno spoglio al vetriolo in quel di Montefalco per le primarie che chiuderanno i battenti fra poco meno di mezz’ora. Nervi tesissimi fra i due candidati (Biondi e Broccatelli) dopo che il segretario provinciale Dante Andrea Rossi ha comunicato al telefono la possibilità di far votare i 65 immigrati residenti. Una indicazione che contrasta con la mail dello stesso Rossi in cui richiamava il rispetto delle regole previste “dallo Statuto e nelle modalità definite dal Comitato organizzatore preposto”. Come recita il documento che Tuttoggi.info ha potuto visionare ed è in grado di pubblicare. Dunque, stando a quanto riferiscono i supporter di Biondi, la consegna dei nominativi andava fatta entro lo scorso 26 febbraio, al massimo, a voler considerare una settimana in più per lo slittamento del voto, entro il 5 marzo. La lista sarebbe stata invece depositata il 6 febbraio, e questo avrebbe comportato la non ammissione da parte del Comitato organizzatore di Montefalco. Biondi resta trincerato nel più assoluto silenzio ma è evidente che se il voto dei 65 dovesse diventare determinante per la vittoria dell’avversario sono già pronte le carte bollate. Di sicuro sul segretario provinciale (impossibile contattarlo ai suoi cellulari) si è abbattuta una nuova bufera.

————————

Non è cominciata sotto i migliori auspici la giornata delle primarie a Montefalco, chiamata a decidere chi sarà il candidato del piddì fra Maurizio Biondi e Alessandro Broccatelli. Ieri sera infatti, a quanto trapela, e in attesa di una versione ufficiale, si è verificata una furibonda lite negli uffici del partito chiamato a decidere su una lista di 65 immigrati che sarebbe stata presentata dai fedelissimi di Broccatelli affinché venissero ammessi alle urne. La commissione di garanzia ha respinto però la richiesta, che riportava anche l’indicazione del voto per il consigliere uscente, perché presentata in ritardo rispetto ai termini fissati dal regolamento.
Una decisione che ha scatenato la bagarre e acceso gli animi dei fan di Broccatelli. L’ingegnere Biondi non ha voluto commentare la vicenda; non però i suoi supporter che hanno lamentato come l’avversario sia dipendente di una cooperativa che si occupa di servizi agli immigrati. Come dire, “a pensare male si fa peccato….”

Alle 20 di stasera si chiuderanno le urne e si saprà chi deu due ha vinto la candidatura a sindaco. Tuttoggi.info seguirà i risultati anche dagli altri comuni dalla sede del Pd di Perugia.

Aggiungi un commento