Terni, la seconda commissione dice no al circo con animali

Terni, la seconda commissione dice no al circo con animali

In arrivo norme più stringenti a tutela degli animali | Soddisfazione da parte dei 5 Stelle

share

La seconda commissione consiliare ha votato all’unanimità alcune proposte di modifiche al regolamento comunale per la disciplina degli spettacoli viaggianti e al regolamento comunale per la tutela e la difesa degli animali.  “In pratica – come sottolinea il presidente Francesco Filipponi – abbiamo dato corso all’impegno assunto in sede di consiglio comunale, in merito alla necessità di adeguare i vigenti regolamenti, prevedendo prescrizioni per la tutela degli animali utilizzati nelle attività circensi.”

Avevamo fatto approvare in consiglio un atto di indirizzo che prevedesse restrizioni per i circhi con animali – dichiara in una propria nota Angelica Trenta, consigliera del Movimento 5 Stelle – rimandando la definizione di questi paletti alla commissione competente la quale ha ora approvato gran parte delle proposte avanzate”. “Non posso che ringraziare tutti, le persone e i membri delle associazioni animaliste e ambientaliste che oggi hanno partecipato alla commissione. E’ stato anche grazie al loro supporto e alla collaborazione di queste settimane che, passo dopo passo, si sta vincendo una battaglia di civiltà”.

Tra le maggiori modifiche approvate ai regolamenti comunali si evidenziano quella del portare ad una sola volta l’anno (rispetto alle 3 attuali) la possibilità di attendamento dei circhi con animali. Si rendono inoltre più specifici e stringenti i criteri per le strutture che ospitano determinate specie animali. Introdotte anche, tra la documentazione da presentare da parte dei titolari dei circhi con animali, maggiori richieste come la certificazione antimafia non anteriore a 6 mesi e determinati vincoli che il dipendente o consulente veterinario deve avere da contratto.

“Rimane invece un punto in sospeso – continua Angelica Trenta – per un approfondimento tecnico: trovare un luogo diverso rispetto a quello attualmente utilizzato per far attendare i circhi con animali tenendo conto delle linee guida Cities che prevedono la necessità di un terreno naturale e quindi un substrato maggiormente idoneo per la sosta degli animali ed essendo nostra intenzione quella di allontanare il più possibile dai centri abitati gli spettacoli con animali a seguito”.

“Il gruppo consiliare del Movimento 5 stelle – conclude la consigliera – ringrazia anche i consiglieri di maggioranza e di opposizione che hanno voluto votare positivamente sulle proposte di modifica dei regolamenti, in un’ottica di collaborazione dimostrando sensibilità ed attenzione ad un tema che ci riguarda tutti e che rappresenta un passo necessario per un Paese che voglia definirsi civile”.

share

Commenti

Stampa