I SIGNORI PALAROTA E PALATENDA SULL'ORLO DELL'AUTOLESIONISMO - Tuttoggi

I SIGNORI PALAROTA E PALATENDA SULL'ORLO DELL'AUTOLESIONISMO

Redazione

I SIGNORI PALAROTA E PALATENDA SULL'ORLO DELL'AUTOLESIONISMO

Mer, 05/08/2009 - 09:22

Condividi su:


Non si placano gli interrogativi sul futuro degli impianti sportivi spoletini e l'Ufficio Stampa della Polisportiva Fenice alza il tiro con una suggestiva immagine di un Palatenda che pianifica l'impiccagione e un PalaRota che minaccia di incatenarsi in Piazza D'Armi. Provocazioni forti per non far dimenticare la complicata situazione dei due impianti e, di conseguenza, di tutte le società sportive che graviterebbero nelle strutture.

Di seguito la conversazione:

Uhè Palatenda, stai dormendo?

Ma che dormendo, ho un mal di testa con questo caldo, sotto il sole senza copertura, sono rimasto completamente solo, non mi si fila più nessuno, solo qualcuno da lontano che si ferma scuotendo la testa……

Senti, qualche giorno fa ho letto su un quotidiano, che tu tornavi ad essere il progettino iniziale iniziale……quello con 99 posti….. e parlavano anche di me, che mi avrebbero allargato, fino a 2000, 2500 posti……., li per li, mi sono gasato, scusami eh? Poi ho pensato e mentre mi allargano, dove andranno a fare tutte le attività, le partite eccc…., eh Palatenda, mi sono preoccupato ed ho scoperto che siamo legati, legatissimi, se non finiscono te come si deve con gli almeno 1000 / 1200 posti, come fanno a metter mano su di me?

Ho pensato alla solita fregatura, tu resterai un incompiuto ed io tale e quale come sono, anzi con i posti fino a 700 massimo di cui si parla…..

Palarota, io mi sono stancato, prima mi promettono mare e monti, i lavori sono ben oltre i 99 posti e chi paga? Mettiamoci qualche soldo in più e finitemi, poi fra un po' penseremo anche a te, allora si che potrebbe nascere la Cittadella dello Sport. Ora mi dicono che non ho i parcheggi, embè, lo sapevamo dall'inizio, durante le manifestazioni si farà un po' di strada, si useranno gli esistenti, quelli di Via Marconi che sono sempre vuoti, della piscina, qua e là… ma non so se è una scusa.

Il problema è in Comune, tra amministrativi, tecnici, politici, ma nessuno pensa ai cittadini, alle Associazioni Sportive, a chi dovrà frequentarci, ma perchè non li interpellano?

Bè i politici dovrebbero avere un po' di coraggio e fare il politici, dare una linea a cui si adegueranno tecnici, amministratori e sicuramente arriveranno anche positivi riscontri dalle Associazioni Sportive.

Caro Palarota, io se non mi finiscono, preferisco morire, tanto… mi impicco al punto più alto….

Aspetta Paltenda non esagerare, prima mi incateno io a Piazza D'Armi (va di moda) poi vediamo che succede, aspetta ancora un pò dai, ci sentiamo presto.

Articoli correlati:

I SIGNORI PALAROTA E PALATENDA ANALIZZANO IL LORO FUTURO IN UN'ALTRA SINGOLARE CONVERSAZIONE

LA SINGOLARE INTERVISTA DELL'UFFICIO STAMPA DELLA MARAN AL SIGNOR… PALATENDA


Condividi su:


Aggiungi un commento

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Lascia i tuoi dati per essere tra i primi ad avere accesso alla Nuova Versione più Facile da Leggere con Vantaggi e Opportunità esclusivi!

true Cliccando sul pulsante dichiaro implicitamente di avere un’età non inferiore ai 16 anni, nonché di aver letto l’informativa sul trattamento dei dati personali come reperibile alla pagina Policy Privacy di questo sito.
"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Grazie per il tuo interesse.
A breve ti invieremo una mail con maggiori informazioni per avere accesso alla nuova versione più facile da leggere con vantaggi e opportunità esclusivi!