Giorno del Ricordo, conferenza online dal Comune di Spoleto - Tuttoggi

Giorno del Ricordo, conferenza online dal Comune di Spoleto

Redazione

Giorno del Ricordo, conferenza online dal Comune di Spoleto

Mer, 10/02/2021 - 07:23

Condividi su:


Per il giorno del ricordo, venerdì 12 febbraio, ore 10.30, diretta streaming nel canale YouTube del Comune sul dramma subito dal popolo Giuliano-Dalmata

In occasione del Giorno del Ricordo, istituito per conservare e rinnovare la memoria della tragedia degli italiani e di tutte le vittime delle foibe, dell’esodo dalle loro terre degli istriani, fiumani e dalmati, il Comune di Spoleto ha organizzato la conferenza on line “Il dramma del popolo Giuliano-Dalmata: cos’è il Giorno del Ricordo” in collaborazione con l’Associazione Fiumani Italiani nel mondo.

L’incontro, aperto alle scuole che saranno collegate in videoconferenza, sarà aperto dai saluti istituzionali del Sindaco Umberto de Augustinis e dell’assessore alla cultura e allo sviluppo economico Ada Urbani. Due gli interventi in programma: il primo sarà di Franco Papetti, presidente dell’Associazione Fiumani Italiani nel mondo e, a seguire, porterà la sua testimonianza di esule da Zara Antonio Concina, manager e politico.

La conferenza avrà inizio alle ore 10.30 e verrà trasmessa in diretta streaming nel canale YouTube del Comune di Spoleto (https://bit.ly/3cYcR2O).

La Repubblica riconosce il 10 febbraio quale “Giorno del ricordo” al fine di conservare e rinnovare la memoria della tragedia degli italiani e di tutte le vittime delle foibe, dell’esodo dalle loro terre degli istriani, fiumani e dalmati nel secondo dopoguerra e della più complessa vicenda del confine orientale.

Nella giornata di cui al comma 1 sono previste iniziative per diffondere la conoscenza dei tragici eventi presso i giovani delle scuole di ogni ordine e grado. È altresì’ favorita, da parte di istituzioni ed enti, la realizzazione di studi, convegni, incontri e dibattiti in modo da conservare la memoria di quelle vicende. Tali iniziative sono, inoltre, volte a valorizzare il patrimonio culturale, storico, letterario e artistico degli italiani dell’Istria, di Fiume e delle coste dalmate, in particolare ponendo in rilievo il contributo degli stessi, negli anni trascorsi e negli anni presenti, allo sviluppo sociale e culturale del territorio della costa nord-orientale adriatica ed altresì a preservare le tradizioni delle comunità istriano-dalmate residenti nel territorio nazionale e all’estero. (Articolo 1, Legge 92 del 30 marzo 2004).

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Lascia i tuoi dati per essere tra i primi ad avere accesso alla Nuova Versione più Facile da Leggere con Vantaggi e Opportunità esclusivi!

true Cliccando sul pulsante dichiaro implicitamente di avere un’età non inferiore ai 16 anni, nonché di aver letto l’informativa sul trattamento dei dati personali come reperibile alla pagina Policy Privacy di questo sito.

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Grazie per il tuo interesse.
A breve ti invieremo una mail con maggiori informazioni per avere accesso alla nuova versione più facile da leggere con vantaggi e opportunità esclusivi!