Giallo M5S Spoleto, Biondi non è candidato sindaco | Lista in bilico

Giallo M5S Spoleto, Biondi non è candidato sindaco | Lista in bilico

Tommaso Biondi non avrebbe il nulla osta del nazionale per colpa della condanna ad una multa nel 2010 | Ma nel 2014 non c’erano stati problemi

share

Tommaso Biondi non è più il candidato sindaco del Movimento 5 stelle di Spoleto. Anzi, i pentastellati potrebbero addirittura non depositare nessuna lista per correre alle elezioni amministrative del 10 giugno. Le voci hanno iniziato a diffondersi in mattinata in città, diventando sempre più insistenti. Ed a sollevare il caso era stato nelle ultime ore anche il quotidiano La Nazione. Squilla a vuoto il telefono dello stesso Biondi, bocche cucite nel resto del M5s, che comunque dovrebbe intervenire pubblicamente in giornata.

Secondo quanto trapela, l’atteso nulla osta dai vertici nazionali nei confronti del candidato sindaco non sarebbe mai arrivato. Su Biondi pesa infatti una condanna – in verità ad un’ammenda e con non menzione nel casellario giudiziario, che quindi è immacolato – per diffamazione in merito all’edizione della Rivista del 2004. Condanna arrivata nel 2010, quindi prima che l’ex rivistaiolo si candidasse come consigliere comunale nel 2014. Quattro anni fa per quella stessa storia non erano stati sollevati problemi.

Il caso è esploso nel meet-up locale nelle ultime ore. Una riunione accesa durante la quale sarebbero state vagliate proposte alternative di candidature, in primis quella di Agnese Protasi, che però avrebbe dato la sua indisponibilità. Tra le ipotesi emerse ci sarebbe addirittura quella clamorosa di non presentare proprio la lista del Movimento 5 stelle per le Comunali. Il tempo  stringe: il termine per il deposito delle candidature e relative firme a sostegno è fissato per sabato.

Aggiornamenti nel corso della giornata

share

Commenti

Stampa