Festeggiata la Giornata dell'Unità Nazionale e la Festa delle Forze Armate - Tuttoggi

Festeggiata la Giornata dell'Unità Nazionale e la Festa delle Forze Armate

Redazione

Festeggiata la Giornata dell'Unità Nazionale e la Festa delle Forze Armate

Ven, 04/11/2011 - 19:14

Condividi su:


Si è svolta stamani a Foligno la cerimonia per celebrare il giorno dell’Unità Nazionale e la Festa delle Forze Armate. In Piazza Don Minzoni è stata collocata una corona d’alloro davanti al monumento ai caduti, presenti il sindaco di Foligno, Nando Mismetti, il generale Maurizio Mattei, comandante del Centro di selezione e reclutamento dell’esercito, l’assessore provinciale Piero Mignini, il picchetto d’onore del Centro di selezione e reclutamento dell’esercito e una rappresentanza degli studenti delle scuole superiori. Successivamente, alla caserma Gonzaga, è stato reso omaggio ai caduti. Il generale Mattei ha ricordato il significato del 4 novembre, giornata che concludeva il sanguinoso conflitto mondiale. “In quella guerra i soldati italiani diedero esempio di sacrificio, eroismo, amore per la patria – ha detto il generale Mattei – valori che non vanno dimenticati nel tempo”. Il sindaco Mismetti ha ricordato il ruolo storico delle Forze Armate che “hanno contribuito, con il loro impegno, alla costruzione dell’Italia e a mantenerne l’indipendenza con l’apporto fondamentale avuto dopo l’8 settembre 1943. Le Forze Armate hanno un rapporto speciale con la città, attraverso il legame storico con la caserma, che ospita da 15 anni il Centro di selezione e reclutamento dell’esercito, punto di riferimento nazionale per la formazione dei militari ma che consente la conoscenza e lo sviluppo del territorio”. Mismetti ha sottolineato l’attività svolta dal Comune, in collaborazione con le associazioni e le scuole, per la promozione di eventi in occasione dei 150 anni dell’Unità d’Italia. Al termine della cerimonia è stata presentata la mostra storico-documentaria “La città e la caserma”, curata dall’assessorato alle iniziative per la pace e la memoria, dal centro di selezione e reclutamento nazionale dell’esercito, e dall’Officina della Memoria.

Aggiungi un commento

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Lascia i tuoi dati per essere tra i primi ad avere accesso alla Nuova Versione più Facile da Leggere con Vantaggi e Opportunità esclusivi!

true Cliccando sul pulsante dichiaro implicitamente di avere un’età non inferiore ai 16 anni, nonché di aver letto l’informativa sul trattamento dei dati personali come reperibile alla pagina Policy Privacy di questo sito.
"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Grazie per il tuo interesse.
A breve ti invieremo una mail con maggiori informazioni per avere accesso alla nuova versione più facile da leggere con vantaggi e opportunità esclusivi!