Coronavirus, a Perugia sono 600 i positivi, i ricoveri saliti a 32: caos tamponi e scuole

Coronavirus, a Perugia sono 600 i positivi, i ricoveri saliti a 32: caos tamponi e scuole

Redazione

Coronavirus, a Perugia sono 600 i positivi, i ricoveri saliti a 32: caos tamponi e scuole

Sab, 17/10/2020 - 17:15

Condividi su:


Coronavirus, a Perugia sono 600 i positivi, i ricoveri saliti a 32: caos tamponi e scuole

Sono 57 i tamponi positivi al Covid tra quelli processati tra i residenti a Perugia. Con le 17 persone dichiarate guarite nelle ultime 24, il numero degli attualmente positivi al Covid in città è ora di 600.

Covid, l’aggiornamento sui casi in Umbria

Crescono i ricoveri in ospedale anche tra i perugini: 8 nell’ultimo giorno, 32 in totale. Tre di questi sono ricoverati in terapia intensiva.

Caos tamponi

Con la crescita del numero dei positivi aumentano anche le persone in isolamento precauzionale, in attesa del tampone. Dalla mattina lunghe file verso Santa Lucia per le auto di chi si sta recando alla postazione del piazzale Umbra Acque per effettuare il tampone. E già si parla della possibilità di cambiare ulteriormente postazione, visto i disagi che si stanno creando alla viabilità.

Regione, caso Covid al Broletto: l’allarme della Cgil

La Asl sta facendo un grande sforzo per cercare di processare più tamponi possibile. Tranne i casi con sintomi conclamati, i contatti dei positivi rilevati dall’indagine epidemiologica ricevono l’appuntamento per il tampone anche oltre i 10 giorni previsti per la quarantena. Ovviamente l’indicazione è di restare comunque a casa in attesa dell’esito del tampone.

Disagi nelle scuole

Il protocollo degli isolamenti sta creando difficoltà in molte scuole. Dove i dirigenti, con tanti professori in quarantena, non riescono a garantire neanche le supplenze. E di conseguenza l’orario viene ridotto. In alcune classi i ragazzi si sono accordati per non andare a scuola, visto che avrebbero fatto soltanto poche ore, tra l’altro senza i propri docenti.

Prof in isolamento e timori per il concorso

L’ingolfamento sui tamponi rallenta il rientro in classe di studenti e professori. Questi ultimi, in isolamento, non possono svolgere attività didattica neanche a distanza, risultando in malattia. Tra i professori precari, poi, c’è chi teme di finire in quarantena e non poter così partecipare al concorso. In alcune scuole, anche al termine della quarantena, docenti risultano ancora in malattia, come da certificato medico prodotto.

La situazione a Torgiano, Deruta e Corciano

Salgono i casi Covid anche nei comuni limitrofi. A Torgiano, dopo i 4 nuovi casi di ieri, se ne è registrano un nono. Il sindaco Liberti ha invitato la popolazione alla prudenza e al rispetto delle regole anti Covid.

A Corciano i positivi, dopo i nuovi casi di Mantignana, sono saliti a 90. Ci sono anche due nuovi ricoverati con il Covid.

Altri 3 nuovi casi portano a 26 il numero dei positivi a Deruta.

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Lascia i tuoi dati per essere tra i primi ad avere accesso alla Nuova Versione più Facile da Leggere con Vantaggi e Opportunità esclusivi!

true Cliccando sul pulsante dichiaro implicitamente di avere un’età non inferiore ai 16 anni, nonché di aver letto l’informativa sul trattamento dei dati personali come reperibile alla pagina Policy Privacy di questo sito.
"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Grazie per il tuo interesse.
A breve ti invieremo una mail con maggiori informazioni per avere accesso alla nuova versione più facile da leggere con vantaggi e opportunità esclusivi!