Consorzio Pro Centro, nuovo consiglio direttivo "Pronti a far grande il cuore della città" - Tuttoggi

Consorzio Pro Centro, nuovo consiglio direttivo “Pronti a far grande il cuore della città”

Redazione

Consorzio Pro Centro, nuovo consiglio direttivo “Pronti a far grande il cuore della città”

Il rinnovato gruppo di commercianti tifernati si presenta a sindaco e assessori
Mar, 30/05/2017 - 16:05

Condividi su:


Consorzio Pro Centro, nuovo consiglio direttivo “Pronti a far grande il cuore della città”

E’ stato presentato ufficialmente ieri pomeriggio (lunedì 29 maggio), nell’ufficio del sindaco di Città di Castello Luciano Bacchetta, il nuovo Consorzio Pro Centro, già fondato nel gennaio 2014 grazie ad un’idea di Confcommercio, Confesercenti e CNA, e del suo consiglio direttivo nominato da pochi giorni. Il gruppo conta già 110 operatori del centro storico tifernate, tra commercianti, ristoratori e artigiani, tutti con la volontà di lavorare in sinergia per rendere vivo ed accogliente il cuore della città.

smacchiaIl Consiglio, capitanato dal presidente Mauro Smacchia e dal vicepresidente Flavio Benni, è composto da Sara Bastianoni, Fabrizio Duca, Marta Franchi, Cecilia Mambrini, Andrea Mangioni, Piero Montanucci, Roberta Pasqui, Elena Radici e Sara Severini, e si è presentato al primo cittadino e agli assessori Riccardo Carletti, Michele Bettarelli e Rossella Cestini. Il rinnovato Consorzio ha avuto la possibilità di portare a conoscenza delle massime istituzioni cittadine gli obiettivi programmati. C’è stato anche un momento di confronto di idee e possibilità future, per migliorare la fruizione del centro e delle sue tante attività commerciali.

Il raggruppamento di imprese è stato creato al fine di rilanciare il sistema del centro storico – ha esordito il presidente Smacchiavista l’importanza riconosciuta di fare comunicazione di insieme e di collegare sinergicamente i vari operatori”.

Il consorzio si propone di promuovere una logica di sistema tra i diversi soggetti che operano nel centro sviluppando dialogo, compartecipazione agli obiettivi, creazione di luoghi di confronto e coordinamento degli interventi

Favorire la riqualificazione delle attività esistenti, stimolandone l’insediamento di nuove,  promuovere servizi per le diverse categorie con particolare attenzione ai turisti e ottimizzare e coordinare gli eventi sul territorio per garantire una maggiore ricaduta positiva sul sistema di attività economiche”, questi gli altri obiettivi illustrati dal vicepresidente Benni.

Tanti i temi sollevati da Smacchia e dai vari consiglieri del Consorzio durante l’incontro: la veloce trasformazione di parte della Zona Industriale Nord in area commerciale, nuove soluzioni per i parcheggi a pagamento lungo le mura urbiche, la riqualificazione dei mercati cittadini, l’accoglienza turistica e i vari problemi legati ai gazebo esterni.

consorzioSono molto contento per la nascita di questo Consorzio – ha aggiunto Bacchettatutto ciò che aggrega ed è costruttivo è più che ben accetto da questo Comune. Credo che faremo un grande lavoro insieme, riportando a certi livelli il nostro centro”. “Sono contento di incontrare un nuovo gruppo di imprenditori capace di farsi portavoce e di interpretarne vita quotidiana, necessità, punti deboli e di forza del nostro centro – ha detto l’assessore Riccardo Carletti Sono convinto che il Consorzio ci darà la possibilità di affrontare assieme tutte le problematiche a 360 gradi, a partire da grandi manifestazioni come Only Wine e Tiferno Comics, passando per il mercato, fino alle luci di Natale o alla più imminente organizzazione dell’Estate in Città”. Anche l’assessore Rossella Cestini plaude la nascita del Consorzio: “Il centro storico deve essere come un grande centro commerciale naturale e quindi se c’è un’unità di gestione non può che essere positivo”.

Il Consorzio Pro Centro, dopo la presentazione ufficiale di ieri, è pronto con la sua prima iniziativa a sostegno delle attività della città vecchia; infatti dal 1 al 3 giugno prossimi esordirà la prima edizione di “Shopping in Fiore” con oltre 50 attività coinvolte con vetrine a tema, eventi, dimostrazioni, workshop, tutti dedicati ai fiori e rivolti a grandi e piccini. Tre giornate intere con un programma ricco di degustazioni, apericene, menù a tema nei bar e nei ristoranti convenzionati, e naturalmente la possibilità di fare shopping anche durante la giornata del 2 giugno, quando i negozi resteranno aperti.

Aggiungi un commento