Comune Spoleto, alla conferenza stampa di fine anno il sindaco la butta in filosofia | E cita Confucio - Tuttoggi

Comune Spoleto, alla conferenza stampa di fine anno il sindaco la butta in filosofia | E cita Confucio

Carlo Vantaggioli

Comune Spoleto, alla conferenza stampa di fine anno il sindaco la butta in filosofia | E cita Confucio

Mer, 23/12/2020 - 20:02

Condividi su:


Comune Spoleto, alla conferenza stampa di fine anno il sindaco la butta in filosofia | E cita Confucio

Umberto deAugustinis, "Sono un sindaco civico, eletto con una lista civica intorno ad un programma. Non mi interessano le beghe di partito"

Conferenza stampa di fine anno al Comune di Spoleto, per illustrare ai giornalisti un bilancio dell’azione amministrativa fin qui svolta dalla Giunta retta dal Sindaco, Umberto de Augustinis.

Un momento atteso, soprattutto dopo le recenti vicissitudini politiche legate ai numerosi mal di pancia (forse più vere e proprie gastroenteriti in attesa di cura) delle varie forze politiche che sostengono la Giunta guidata dal magistrato.

Basterebbe solo quanto accaduto appena 24 ore fa in Consiglio Comunale per capire il livello della tensione che volteggia sul capo del primo cittadino e di chi ancora lo segue, sprezzante del pericolo di una possibile rottura definitiva dei già fragilissimi equilibri.

“Sono un sindaco civico, eletto in una lista civica e con un programma fatto per risolvere una serie di sciagure della città. Non mi interessano le beghe politiche dei partiti”. Anche se poi deAugustinis è stato eletto proprio grazie all’accordo di ben 5 tra partiti e liste, mentre da qualche settimana il sindaco si ritrova con pochissimi accoliti.

Come nel ritornello di un vecchio stornello spoletino, “Eriamo in tre, tutti vestiti de blè…”

Quando le cose stanno così, bisogna prenderla con ponderazione, ed è proprio quello che fa il primo cittadino, buttandola in filosofia, azzardando un parallelismo vertiginoso sul concetto di reciprocità (non fare agli altri ciò che non vorresti fosse fatto a te) tra la visione confuciana e il dettame evangelico (Matteo o Antico Testamento a scelta).

Ora sulla faccenda ci sarebbe da perdere due o tre anni in discussioni e confutazioni. Ma ci limitiamo a dire che Confucio si riferiva ai concetti di perdono e solidarietà tout court, mentre nel dettame evangelico, seppure volto alla pacificazione, si fa sentire sempre forte l’eredità della Legge del Taglione. La famosa pace-guerreggiata insomma.

Ovviamente Confucio-de Augustinis è per il perdono, ne siamo più che convinti. Sempre che qualcuno glielo vada a richiedere.

La conferenza

Molti i punti toccati dal sindaco, collegato in una videoconferenza a cui hanno partecipato anche l’Assessore Francesco Flavoni, la Vicesindaco Beatrice Montioni, l’assessore Maria Rita Zengoni e l’assessore Ada Urbani.

La parte del leone, come sempre negli ultimi tempi, l’ha fatta la lunga diesamina della situazione pandemica della città, “siamo a 30 casi al giorno di contagio”, non disgiunta dal tasto dolente dello smantellamento dell’Ospedale spoletino, ferita ancora apertissima nonostante i colloqui con i vertici regionali, Donatella Tesei in testa ovviamente, che sembrano dare qualche piccolo segno di distensione.

Umberto de Augustinis si mostra infatti moderatamente ringalluzzito dal fatto che le prime vaccinazioni del giorno 27 dicembre, Vaccine Day nazionale, partiranno proprio da Spoleto. La cosa è stata resa nota da giorni ed ha già fatto il giro “amplificato” dei media, tanto da far pensare (a pensar male…) ad una oliata campagna di comunicazione, vista la situazione da ferri corti tra Spoleto e la Regione sull’Ospedale Covid.

Tuttavia, come diceva una vecchia signora di Maiano, “la forma è interessante. Ora vediamo cosa c’è nel piatto…”. Ma sull’argomento, i Crociati Ospedalieri del Tempio (leggasi anche Comitato Vigilanza Salute), difficilmente si faranno prendere in castagna. Si spera.

Tolta di mezzo la lunga parentesi dell’Ospedale e della pandemia, di cui ormai tutti siamo edotti, il sindaco racconta la molta carne al fuoco dei lavori pubblici a cui si associa anche il corposo capitolo delle scuole, che parafrasando Omero “…infiniti addusse lutti agli achei...”, ma che ora sembra essere tornato sulla retta via.

Citiamo in sintesi:

ricostruzione della Chiesa di San Gregorio de Criptis, all’interno dell’ex Anfiteatro, grazie alla consueta generosità della Fondazione Cassa di Risparmio di Spoleto;

riqualificazine del parco Chico Mendez e riqualificazione del Monastero della Stella;

avvio di circa 300 cantieri del terremoto, “grazie all’intervento del Commissario Legnini che ringrazio molto” ( proprio nella giornata odierna l’assessore Flavoni rende nota la firma per l’avvio dei primi 4 cantieri).

Interessante l’intervento dell’Architetto-Dirigente Vincent Ottaviani sul finanziamento relativo al Complesso Teatrale del Chiostro di San Nicolò pari ad € 1.301.467,12.

Attualmente sono incorso prove diagnostiche sulle strutture e verifiche archeologiche chieste dalla Soprintendenza. Il progetto definitivo è in corso di completamento. Seguiranno la conferenza regionale di servizi per l’approvazione e la consegna del progetto esecutivo. Si auspica un inizio dei lavori, possibilmente, entro aprile – primi di maggio 2021 e la realizzazione di un primo stralcio di interventi sulle capriate sormontanti la porzione di teatro antistante il palcoscenico, al fine di consentire la possibilità di utilizzo parziale anticipato della struttura. Tutto ciò sarà perseguito nel tentativo di raggiungere tale obiettivo, fermo restando che le variabili in gioco sono diverse e che, pertanto, non è possibile dare garanzia assoluta in tal senso.”

Il tutto anche in funzione Festival dei Due Mondi

Per la gioia degli amanti del Basket cittadino, e non sono pochi, l’Assessore Zengoni riconferma definitivamente il ripristino dello storico campo da basket di Monteluco, salvato in extremis dalle indicazioni della Regione che voleva riportare l’area tutta a prato.

Il comune nel frattempo ha stralciato dal progetto finanziato con i fondi europei l’area del celebre playground spoletino per rifare il quale si cercheranno altri fondi. Ma l’area intanto è salva.

Cultura e dintorni

Materia spinosa, ma affrontata con cipiglio dal sindaco, mentre l’assessore competente, Ada Urbani si alzava e si sedeva di continuo davanti al pc. Da cui la famosa serie a puntate in diretta streaming “Ada fa cose”.

Per cominciare de Augustinis riferisce di una interlocuzione con Monique Veaute, Direttore Artistico del Due Mondi, alla quale è stato sollecitato il coinvolgimento delle maestranze locali nella realizzazione della manifestazione.

Che la cosa, alla fine, farebbe appena sorridere visto che proprio qualche giorno fa è scoppiata una piccola ma significativa polemica sul fatto che il servizio di Video Mapping in corso per le festività natalizie è stato assegnato ad una ditta romana, con grande scuorno dei service locali. Ecco, vedremo come risponderà Monique “la tosta”.

Viene anche annunciata la nomina del Prof. Enrico Girardi, critico del Corriere della Sera, a condirettore artistico del Teatro Lirico Sperimentale al fianco del M° Zurletti. Un nuovo capitolo nella vita del glorioso ente lirico spoletino, tutta da scoprire.

Novità ed elenco degli interventi

Anche se informalmente se ne parlava da tempo viene anche confermato che i Vigili del Fuoco stanno per terminare l’iter progettuale e autorizzativo della loro nuova caserma che sarà a fianco della sede della Protezione Civile a Santo Chiodo. E si apprende anche che la Guardia di Finanza sta per chiudere un accordo per il trasferimento della attuale Caserma di Via Cerquiglia.

Per gli amanti dei numeri e delle liste fitte fitte, c’è poi un corposo documento messo a disposizione dal Comune che volentieri vi offriamo nel link dedicato.

Le infiltrazioni “malavitose”

Per finire in bellezza non poteva mancare il capitolo infiltrazioni. Naturalmente non sono quelle di umidità ma quelle che più volte il sindaco de Augustinis ha evocato con infiniti artifici semantici e che dovrebbero essere di natura, diciamo, dubbia, “influenze esterne”.

Infiltrazioni recentemente smentite dal Prefetto Gradone su sollecitazione dei Consiglieri ribelli del cosiddetto, Gruppo dei 10.

Il sindaco, su sollecitazione dei giornalisti presenti, accenna anche a due fatti specifici (e solo quelli) che alla fine dovrebbero essere la prova provata che la faccenda esiste e che il primo cittadino ne era a conoscenza da tempi non sospetti, tanto da rispondere così, “Se alcuni consiglieri sono andati dal Prefetto, allora si sappia che io sono andato dai Prefetti…”.

Come noto infatti, “Two is megl’ che one”

I fatti citati sono la vicenda dei fondi stanziati dalla Regione Calabria per un evento in occasione del Festival dei Due Mondi del 2018, fatto per il quale è in corso un processo per peculato che vede coinvolto l’ex- governatore Mario Oliverio, “che non vi ricordate quello che è successo al Festival recentemente? C’è un processo in corso mi pare”.

A questo si aggiunge poi la vicenda della cessione dell’Ex-Gruppo Novelli per la cifra simbolica di 1 euro alla Alimentitaliani, società del gruppo calabrese iGreco, sulla quale in conferenza stampa si innesta anche un botta e risposta con i giornalisti sul ruolo della Lega, che all’epoca era favorevole alla cessione, mentre de Augustinis sostiene il contrario, “Ho i documenti, non è vero che la Lega era favorevole…”.

Due fatti noti e abbondantemente studiati, nei minimi dettagli, anche dai media. ma tant’è.

E Umberto deAugustinis, che è pur sempre un magistrato, lascia così intendere, ancora una volta, di saperne di più.

Ci vorrebbe un idraulico serio per risolvere il problema.

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Lascia i tuoi dati per essere tra i primi ad avere accesso alla Nuova Versione più Facile da Leggere con Vantaggi e Opportunità esclusivi!

true Cliccando sul pulsante dichiaro implicitamente di avere un’età non inferiore ai 16 anni, nonché di aver letto l’informativa sul trattamento dei dati personali come reperibile alla pagina Policy Privacy di questo sito.
"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Grazie per il tuo interesse.
A breve ti invieremo una mail con maggiori informazioni per avere accesso alla nuova versione più facile da leggere con vantaggi e opportunità esclusivi!