Colle di Todi, c'è la convenzione: 1,35 milioni per la manutenzione

Colle di Todi, c’è la convenzione: 1,35 milioni per la manutenzione

Redazione

Colle di Todi, c’è la convenzione: 1,35 milioni per la manutenzione

Firmato accordo di programma triennale con la Regione Umbria per la manutenzione del Colle di Todi: al Comune arrivano 1 milione e 350mila euro
Sab, 01/08/2020 - 07:35

Condividi su:


Colle di Todi, c’è la convenzione: 1,35 milioni per la manutenzione

Con la sottoscrizione dell’accordo si è data concretezza al futuro di Todi, in grado nei prossimi anni di saper svolgere le opere di manutenzione che erano e sono necessarie”. Con queste parole il Sindaco Antonino Ruggiano ha commentato un evento per certi versi storico per la città di Todi: presso la Sala Giunta è stata infatti firmata la convenzione con la Regione Umbria relativa al nuovo finanziamento degli interventi speciali per il Colle di Todi e la Rupe di Orvieto.

Erano presenti il Senatore Luca Briziarelli, primo firmatario dell’emendanento in merito, l’Assessore regionale Enrico Melasecche Germini e il Presidente di Alta Scuola Endro Martini.

Un progetto che rinnova un rapporto storicamente stretto fra le città di Todi e di Orvieto”, ha aggiunto Ruggiano, “testimoniato peraltro anche dalla condivisione della Diocesi”.

Colle di Todi, cosa prevede l’accordo di programma

È stato l’Assessore Melasecche a illustrare i termini dell’Accordo di Programma che interessa il Colle di Todi e che ha per oggetto “salvaguardia del patrimonio paesistico, archeologico, storico ed artistico delle città dai movimenti franosi attuali e potenziali”, introdotto dalla Legge 27.12.2019, n. 160, art.1 c. 306.

Gli interventi da realizzare, come recita l’accordo firmato, “comprendono la manutenzione delle aree oggetto d’intervento, delle opere di consolidamento realizzate, della strumentazione installata, nonché la gestione della rete di monitoraggio e l’aggiornamento e implementazione delle banche dati realizzate dagli Osservatori. Potranno riguardare altresì la mitigazione di eventuali nuove criticità relative a dissesti idrogeologici, anche attraverso interventi innovativi di cui sia dimostrata l’efficacia nella mitigazione del rischio da frana”.

La quota di finanziamenti previsti per il Colle di Todi ammonta complessivamente a 1.350.000 euro, ossia 450.000 euro annui per le tre annate 2020/2022.