Il Baskin Umbertide incanta il “Pala Cima” di Alessandria

Il Baskin Umbertide incanta il “Pala Cima” di Alessandria

La squadra del Campus ‘Leonardo da Vinci’ è stata protagonista di un’esibizione durante l’intervallo delle finali di Coppa Italia A2 e A1 di basket femminile

share

Il Baskin Umbertide incanta il “Pala Cima” di Alessandria. La squadra del Campus ‘Leonardo da Vinci’, allenata dal professor Silvio Bartolini e fortemente sostenuta dalla Fondazione Mòveo, dall’Istituto d’istruzione superiore umbertidese, da Comune di Umbertide e Basket Club Fratta, è stata protagonista di un’esibizione al palazzetto dello sport della città piemontese, insieme alla Sportiamo Bra, svoltasi nell’intervallo delle finali di Coppa Italia di serie A2 e A1 di basket femminile, andate in scena nell’ultimo weekend di febbraio.

Tutto questo è stato possibile – afferma il presidente della Fondazione Mòveo Paolo Arcelligrazie all’interessamento del nostro importante partner Gi Group, sponsor della manifestazione organizzata dalla Lega Basket Femminile, che ha proposto il progetto al nostro presidente onorario Marco Patata. Siamo molto soddisfatti dell’esito della nostra partecipazione, considerato che in poco tempo siamo riusciti a portare all’attenzione nazionale uno sport che è un fulgido esempio di integrazione fra ragazzi normodotati e disabili. Baskin Umbertide, che supportiamo con grande dedizione, ha rappresentato perfettamente il significato di questo sport”.

L’esperienza di Alessandria è stata entusiasmante, per tutti, ragazzi, docenti e genitori – ha detto coach Bartolini -. In un’atmosfera emozionante, con il palazzetto dello sport gremito, i nostri atleti hanno dimostrato disinvoltura e capacità di emergere. Il fatto di giocare insieme a compagni nuovi della squadra di Baskin di Bra non li ha intimoriti, al contrario li ha spinti a dare il meglio di sé. Il vero spettacolo è stato quello di assistere ad un incontro in cui non si percepiva nessuna differenza tra gli atleti. I ragazzi mi hanno reso fiero con la loro grinta, il loro coraggio e la passione che li anima sempre”.

share

Commenti

Stampa