Badia Petroia, un Comitato per riportare abbazia al suo antico splendore - Tuttoggi

Badia Petroia, un Comitato per riportare abbazia al suo antico splendore

Davide Baccarini

Badia Petroia, un Comitato per riportare abbazia al suo antico splendore

Mar, 23/03/2021 - 12:42

Condividi su:


Badia Petroia, un Comitato per riportare abbazia al suo antico splendore

La neonata associazione vuole riportare l'edifico sacro millenario alla piena fruibilità di tutti, si parte dal progetto "Svuotagarage"

Un comitato per ripristinare Badia Petroia. La nuova associazione, nata lo scorso ottobre, è composta dai residenti della frazione di Città di Castello ma anche da cultori dell’arte, politici e insegnanti, tutti uniti per attirare l’attenzione sul caso dell’abbazia.

Un edificio millenario “da film”

Lo stupendo edificio sacro millenario, oggetto di numerosi saggi, libri e ricerche da parte di studiosi – nonché set cinematografico utilizzato da Pupi Avati per il film “I cavalieri che fecero l’impresa” – è un unicum architettonico umbro simbolo delle radici identitarie, culturali e spirituali traghettate nel corso dei secoli dai monaci benedettini. Oggi, e ormai da anni, versa però in una situazione incresciosa.

Abbazia di Badia Petroia “deve tornare aperta ai cittadini”

Le criticità dell’abbazia di Badia Petroia

Il presidente eletto del ‘Comitato Ripristino Badia Petroia odv’ Francesco Fulvi ha cercato di delineare le molte problematiche che interessano attualmente l’abbazia. Il complesso, infatti, si trova purtroppo in una condizione strutturale critica: dal 2018, purtroppo, a causa del crollo di parte del tetto dell’edificio confinante (avente ipoteche di un noto istituto di credito), l’ingresso alla chiesa è occupato da “un’armatura” di sicurezza che ne deturpa la bellezza architettonica mentre la cripta (di proprietà statale) risulta inaccessibile al pubblico da decenni.

Gli obiettivi del ‘Comitato Ripristino Badia Petroia’

Il comitato, in collaborazione con Diocesi, Comune di Città di Castello, Regione Umbria e altre associazioni, cerca così di far dialogare i vari attori interessati e proporre strade per riportare alla piena fruibilità l’intero complesso.

Abbazia e borgo di Badia Petroia protagonisti delle Giornate Fai d’Autunno

Grazie alla spinta del Comitato l’abbazia di Badia Petroia, meno di un mese fa aveva anche totalizzato 2592 voti per i Luoghi del Cuore del Fai, posizionandosi al 168° posto della classifica nazionale e al 6° posto di quella umbra. Un punteggio che, superate le 2000 preferenze, permetterà anche di proporre un progetto di restauro al Fondo Ambiente Italiano.

Progetto “Svuotagarage”

Nei prossimi mesi (in base alla situazione epidemica) – si spera a maggio – il comitato proporrà un progetto chiamato “Svuotagarage”, un mercatino dell’usato dove, oltre ad offrire alla popolazione un’opportunità per entrare in una circolarità economica (ed ecologica), ci sarà la possibilità di conoscere dal punto di vista storico l’importanza di Badia Petroia e condividere le peculiarità locali.

Il progetto è molto semplice: al cittadino che si iscrive all’evento verrà affidata un’area dove poter esporre e vendere i propri prodotti. Alla fine dell’attività di mercato il venditore potrà offrire una erogazione liberale verso il comitato, da indirizzare alla causa sociale dello stesso.

Oltre a favorire un rientro economico per tutti coloro che sono coinvolti nel progetto, che avrà cadenza mensile, durante il sabato saranno previsti momenti di condivisione culturale (visite guidate all’abbazia), concerti (in previsione l’esibizione di filarmonica e majorettes di Lama) e punti di ristoro gastronomici dove poter gustare le particolarità del territorio. Per info e contatti, pagina Facebook o mail comitatobadia@gmail.com

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Lascia i tuoi dati per essere tra i primi ad avere accesso alla Nuova Versione più Facile da Leggere con Vantaggi e Opportunità esclusivi!

true Cliccando sul pulsante dichiaro implicitamente di avere un’età non inferiore ai 16 anni, nonché di aver letto l’informativa sul trattamento dei dati personali come reperibile alla pagina Policy Privacy di questo sito.
"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Grazie per il tuo interesse.
A breve ti invieremo una mail con maggiori informazioni per avere accesso alla nuova versione più facile da leggere con vantaggi e opportunità esclusivi!