Art bonus, il Comune ancora a caccia di mecenati| Romizi "In Umbria siamo stati i primi" - Tuttoggi

Art bonus, il Comune ancora a caccia di mecenati| Romizi “In Umbria siamo stati i primi”

Cristiana Mapelli

Art bonus, il Comune ancora a caccia di mecenati| Romizi “In Umbria siamo stati i primi”

Dodici i beni per il 2016, anche l'Acquedotto | Il 28 giugno l'inaugurazione della fontana di via Maestà delle Volte | Il sindaco "Servirebbero degli ambasciatori che diffondano il progetto tra i cittadini"
Mer, 22/06/2016 - 21:09

Condividi su:


Come diventare mecenati della propria città. Quasi conclusa la campagna donazioni 2015, si inizia a pensare all’Art bonus 2016. I beni individuati sono stati presentati alla cittadinanza nell’Auditorium San Francesco al Prato. “Verso le porte che ci hanno accolto, verso le mura che ci hanno protetto, verso la città che ci ha sostenuto, verso il domani“, questo il messaggio del video proiettato con le immagini dei 12 beni individuati per il 2016. Se il tema del 2015 era l’acqua ora s fa la parte da protagonista sono le porte, rione per rione. Si part dall’Acropoli e si arriva sino alla periferia.

“In Umbria – dice Romizi – il Comune di Perugia è il primo che ha sposato il progetto. Se l’anno scorso siamo partiti un po’ in punta di piedi, quest’anno non ci siamo regolati”. “Sto pensando – aggiunge il primo cittadino – anche alla figura di ambasciatori che diffonda tra i cittadini questa opportunità di diventare mecenati”.

Art bonus 2016. Porte e rioni, m non solo. Tutti i beni individuati sono stati scelti da un tavolo a cui si sono seduti, oltre al sindaco, le associazioni rionali della città. Sono in tutto 12 i monumenti cittadini per i quali si conta di ottenere fondi da destinare ad interventi di restauro e recupero:

Porta Conca (importo complessivo dell’intervento di restauro 300.000,00 euro + 18.500,00 per l’intervento di apertura della porta del bastione)
Arco della Mandorla (importo complessivo dell’intervento di restauro 206.000,00 euro)
Fonte Lomellina (25.000,00 euro)
Pozzo del Castellano (16.000,00 euro)
Edicola di Piazza Monteluce (6.000,00 euro)
Monumento ai caduti di Ponte San Giovanni (11.500,00 euro)
Porta San Girolamo (40.000,00 euro)
Chiesa di Sant’Angelo in Ponte Felcino (20.400,00 euro)
Acquedotto di Via Appia (500.000,00 euro) la più costosa ma di fatto la più urgente. Infatti è necessario un intervento di consolidamento.
Fontana del Piscinello (18.400,00 euro)
Monumento al Perugino (68.000,00 euro)
Porta di san Pietro o di Duccio (600.000,00 euro)

Credito d’imposta. Con l’obiettivo di trovare più mecenati possibili, la giunta ha tolto la quota minima per quanto riguarda le donazioni che era fissata a 100 euro ed, inoltre, non è necessario specificare un bene in particolare. Le agevolazioni previste inizialmente sono state rese permanenti con la legge di Stabilità e, quindi, chi diventerà mecenate cittadino potrà usufruire di un credito d’imposta del 65%. Tutte le informazioni sui beni individuati saranno presto pubblicate nella sezione Art bonus del Comune di Perugia.

I beni 2015. I soldi raccolti sino ad ora per i beni dell’anno scorso sono più di 160mila euro a fronte della somma totale di 285mila necessaria per la riqualifica dei cinque beni bandiera individuati. Al momento, come spiegato nel sito del Comune di Perugia, sarebbero 336 i mecenati della città che hanno aderito al progetto Art bonus. Cinque, dicevamo, i beni individuati la scorsa primavera e per cui è iniziata la raccolta fondi necessaria per il restyling: le statue e l’arco dei giardini del Frontone (50mila euro finanziato l’arco trionfale, la gradinata e le statue), la fontana di via Maestà delle volte (25 mila euro) che verrà inaugurata il 28 giugno, il pozzo di San Francesco (15 mila euro) e la vera del pozzo etrusco in piazza Piccinino (per un totale di 45mila euro). A questi si aggiunge il bene bandiera individuato dal sindaco Andrea Romizi, la Fonte dei Tintori sulla strada San Galigano, e i cui lavori costerebbero 150mila euro.

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Lascia i tuoi dati per essere tra i primi ad avere accesso alla Nuova Versione più Facile da Leggere con Vantaggi e Opportunità esclusivi!

true Cliccando sul pulsante dichiaro implicitamente di avere un’età non inferiore ai 16 anni, nonché di aver letto l’informativa sul trattamento dei dati personali come reperibile alla pagina Policy Privacy di questo sito.

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Grazie per il tuo interesse.
A breve ti invieremo una mail con maggiori informazioni per avere accesso alla nuova versione più facile da leggere con vantaggi e opportunità esclusivi!