Amministrative, su assunzione Vigili Urbani dura nota di "Spoleto Popolare per Cardarelli" - Tuttoggi

Amministrative, su assunzione Vigili Urbani dura nota di “Spoleto Popolare per Cardarelli”

Redazione

Amministrative, su assunzione Vigili Urbani dura nota di “Spoleto Popolare per Cardarelli”

Mar, 22/04/2014 - 18:34

Condividi su:


di Spoleto Popolare per Cardarelli sindaco (*)

Un tempo quando ancora si pensava che la confusione potesse essere domata dal severo controllo dell’intelligenza non sarebbe stato possibile pubblicare allegramente un bando per l’assunzione di quattro vigili urbani in un comune alle prese con un grave buco di bilancio e con gravissimi problemi di pagamenti.

Oggi la confusione può essere utilizzata come modus operandi non trovando più alcun argine in nessun presidio culturale sia tecnico che generale. Non si potrà però fare a meno di riflettere su come questo modus operandi rappresenti l’abbandono di ogni residuo rispetto della dignità umana di chi deve andare a votare. In periodo di elezioni infatti tutto si compie tutto è possibile e questo modo di pensare altro non rappresenta che la infima considerazione che chi fa queste cose ha dell’intelligenza dei cittadini.

Ci domandiamo se sia rispettoso della dignità umana di chi si trova in una condizione di bisogno presentarsi a quella porta dell’abitazione per fare campagna elettorale con un bando di assunzione che fa capolino dalla tasca. Se queste sono le premesse per cambiare, come campeggia da qualche manifesto elettorale, allora il problema appare veramente irrisolvibile. Ma la nostra non può essere più solo indignazione il nostro è un avvertimento, ora basta! Noi ci impegneremmo a verificare se esistono responsabilità di chi non si preoccupa minimamente della seria gestione delle casse comunali, di chi, invece di riorganizzare la macchina comunale, pensa solo a spendere mentre c'è chi da mesi e mesi sta aspettando pagamenti che il Comune non riesce ad onorare.

Ma ci domandiamo anche se tra coloro che sono oggi regolarmente occupati in Comune c’è chi si pone la domanda se la crisi di cassa potrà porre problemi per il regolare pagamento degli stipendi o, se di questo, non si preoccupa nessuno? Non ci sorprende che l'amministrazione comunale pubblichi il bando per l'assunzione di quattro nuovi vigili urbani proprio ad un mese dalle elezioni. Al di là dei rilievi di natura giuridica e cioè che sia stato accertato che sono state superate le criticità e quindi che sia possibile fare nuove assunzioni, ed al di là dell'effettiva carenza di agenti, mentre alcuni vengono utilizzati in ufficio, riteniamo che l'amministrazione comunale debba prima capire come utilizzare al meglio ciò che ha. Abbiamo infatti assistito a continue mini riorganizzazioni, spesso lesive anche della dignità di tanti seri dipendenti comunali, i cui risultati sono sotto gli occhi di tutti, mentre ne andrebbe fatta una reale.

Per quanto riguarda i vigili urbani, nello specifico, si potrebbe partire con il riportarli in strada, con il valorizzare persone sottoutilizzate. Se poi si decide di ri-professionalizzarli in altri settore, è assurdo che si possa consentire che, come è accaduto di recente, un dipendente che sia stato circa 10 anni presso un ufficio possa decidere di ritornare a fare l’ufficiale dei vigili urbani, e magari, riconoscendogli anche le progressioni orizzontali acquisite nell’altro settore. Se vale per l’ufficiale in questione varrà anche per i tanti altri ex vigili?

La macchina così è completamente fuori controllo. C'è un problema di gestione del personale e continuare a pensare, a un mese dalle elezioni senza una vera riorganizzazione, di ingessare la macchina comunale con spese incomprimibili è assurdo. Sistematicamente in campagna elettorale escono fuori possibili assunzioni (lo stesso potrebbe avvenire nella VUS, di cui parleremo nei prossimi giorni), e questo rischia di diventare un metodo per illudere la gente, sempre più disperata. Il buco di bilancio, che col tempo è stato creato, a questi signori non ha insegnato niente, ma, che stupidi , dimenticavamo che ci è stato comunicato di recente che il buco di bilancio non è che un lontano ricordo tutto è oramai superato. Miracolo delle elezioni.

(*) Spoleto Popolare per CARDARELLI SINDACO

CAPPELLETTI Antonio – PROFILI Gianmarco

Aggiungi un commento

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Lascia i tuoi dati per essere tra i primi ad avere accesso alla Nuova Versione più Facile da Leggere con Vantaggi e Opportunità esclusivi!

true Cliccando sul pulsante dichiaro implicitamente di avere un’età non inferiore ai 16 anni, nonché di aver letto l’informativa sul trattamento dei dati personali come reperibile alla pagina Policy Privacy di questo sito.
"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Grazie per il tuo interesse.
A breve ti invieremo una mail con maggiori informazioni per avere accesso alla nuova versione più facile da leggere con vantaggi e opportunità esclusivi!