Amministrative alle porte, Neri gioca la carta "Osservatorio Bene Comune" - Tuttoggi

Amministrative alle porte, Neri gioca la carta “Osservatorio Bene Comune”

Davide Baccarini

Amministrative alle porte, Neri gioca la carta “Osservatorio Bene Comune”

Presentato progetto e squadra "Organismo a carattere culturale per tornare ad analizzare seriamente realtà politica" | Forte riserbo su elezioni "Non è una lista né un partito"
Lun, 04/04/2016 - 15:08

Condividi su:


Né una lista né un partito ma un organismo a carattere culturale, di approfondimento e di analisi di tutto ciò che è politico, che si occuperà di singole tematiche per poter meglio affrontare la realtà generale (e viceversa)

E’ questo, in sintesi, “Osservatorio Bene Comune”, il “laboratorio plurale aperto a tutti” presentato questa mattina, all’Hotel Tiferno di Città di Castello, da Luciano Neri. “Un mezzo attraverso il quale cercare di recuperare una capacità di analisi rivolta ai problemi principali, che Città di Castello ha perso ormai da tempo – ha dichiarato il vulcanico ex presidente del Consiglio regionale dell’Umbria e attuale presidente di Tela Umbra – C’è l’esigenza di approfondire svariati temi per il bene del cittadino ma non con una dimensione puramente locale. Le questioni locali vanno infatti affrontate in un’ottica generale, ovviamente facendo proposte volte al miglioramento delle varie situazioni, e non elencando semplicemente le cose che non vanno”.

Un’iniziativa dal basso e un progetto di trasformazione per una città diventata un polo respingente e non più attrattivo

Il Comitato promotore – Per riuscire in questo intento Neri si è circondato di molte persone di fiducia (ognuna di esse esperta e responsabile della “delega” assegnatagli), che compongono il Comitato promotore dell’ “Osservatorio”. Nel dettaglio sono: Matteo Bartolini e Isabella Dalla Ragione (Dipartimento Agricoltura); Lucio Girelli (Sanità); Angelo Pazzaglia (Urbanistica e assetto del territorio); Marco Bani (Naturalismo, geologia e assetto del territorio); Rodrigo Andrea Rivas (Economia); Elide Ceccarelli (Rapporti con Associazionismo e terzo settore); Fazio Perla (Arte e Storia); Anna Moscatelli (Cultura e arredo urbano); Fabio Coltrioli (Cultura ed educazione musicale); Alberto Ciampelli (Apicoltura come indicatore ambientale); Simone Cumbo (Ambiente e conversione ecologica); Riccardo Mencarelli (Filosofia ed eventi letterari); Michele Pazzaglia (Cultura e comunicazione); Silvia Battistelli (Sistema bancario e tutela del cittadino).

“Osservatorio” ed elezioni – Tutto questo, ovviamente, arriva in un periodo frenetico come quello in corso, che porterà alle elezioni amministrative del prossimo giugno ma Neri, e alcuni membri del Comitato promotore presenti, hanno tenuto a ribadire che l’idea “non nasce certo come banale progetto politico, volto ad annunciare prima possibile un proprio candidato a sindaco tralasciando i problemi reali del Tifernate“. L’Osservatorio procederà infatti “all’incontrario”, “una ribellione contro lo stato delle cose” l’ha definita l’economo e giornalista Rivas, cioè partendo subito dall’analisi e discussione delle numerose problematiche comunali (dal “drammatico” caso Aboca al “vero” turismo nell’anno di Burri, solo per citare alcuni casi fatti da Neri), per poi arrivare, eventualmente, ad un’organizzazione tale che permetta di poter attivamente partecipare alle elezioni.

Protagonista, in poche parole, resta sempre e comunque il cittadino. “Uno degli obiettivi dell’ Osservatorio – ha aggiunto Neri – è infatti quello di rivolgersi ad un target ampio di tifernati, in modo da stimolare il principio di responsabilità degli stessi, spingerli a partecipare in prima persona al dibattito politico, alla discussione sulle varie tematiche e ad uscire dal ‘deserto’ intellettuale venutosi a creare in città”Venerdì 8 aprile, all’Hotel Le Mura, alle 17.30 l’intero Comitato Promotore illustrerà, in un’assemblea pubblica, l’impostazione programmatica, gli strumenti di comunicazione e le campagne dell’ “Osservatorio Bene Comune”. Neri ha anticipato che il progetto avrà una forte presenza anche in rete, con un sito e un profilo Facebook dedicati. Inoltre, il tesseramento, dietro adesione volontaria, sarà completamente gratuito.

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Lascia i tuoi dati per essere tra i primi ad avere accesso alla Nuova Versione più Facile da Leggere con Vantaggi e Opportunità esclusivi!

true Cliccando sul pulsante dichiaro implicitamente di avere un’età non inferiore ai 16 anni, nonché di aver letto l’informativa sul trattamento dei dati personali come reperibile alla pagina Policy Privacy di questo sito.

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Grazie per il tuo interesse.
A breve ti invieremo una mail con maggiori informazioni per avere accesso alla nuova versione più facile da leggere con vantaggi e opportunità esclusivi!