A X-Factor continua il “folle mondo” di Michele Bravi/ La Ventura, “Ci vediamo in finale” - Tuttoggi

A X-Factor continua il “folle mondo” di Michele Bravi/ La Ventura, “Ci vediamo in finale”

Redazione

A X-Factor continua il “folle mondo” di Michele Bravi/ La Ventura, “Ci vediamo in finale”

Gio, 21/11/2013 - 23:34

Condividi su:


A X-Factor continua il “folle mondo” di Michele Bravi/ La Ventura, “Ci vediamo in finale”

Davide Baccarini

Ora si fa sul serio. Michele, con la benedizione della Ventura, evita ancora una doppia eliminazione e punta dritto alla finale. E’ stata una puntata scoppiettante apertasi con le esibizioni dell’attore e cantante Matthew Morrison di Glee e del rap del momento Fedez, che hanno anticipato il via dell’unica manche degli otto cantanti rimasti in gara.

Il brano – Morgan ha introdotto il suo pupillo definendolo “un veicolo attraverso il quale si può fare bella musica”. La canzone assegnatagli in questo quinto live, a doppia eliminazione, è stata “Mad world” dei Tears for fears, un pezzo post-punk anni ’80 che è stato anche colonna sonora del film “Donnie Darko”. Una canzone che Michele stesso ha presentato così: “Questo è un brano che ha una linearità e una gran forza nel testo. E’ un inno alla follia, con delle pennellate di immagini forti, dritte e taglienti”. Poi ha continuato: “Sarà interessante proporlo perché è una sorta di sintesi di quello che ho fatto finora, dal mondo cantautorale alla psichedelica, dalla forza testuale dei Bluvertigo all’ironia del Tempo delle mele”.
L’esibizione – Il “piccolo conte Dracula in giacca e cravatta”, come lui stesso si è definito, è uscito dalla cima di un grande mappamondo colorato di immagini che ha richiamato il titolo della canzone. Nei commenti dei giudici c’è il sunto della sua esibizione.
I giudizi – Simona Ventura, riferendosi ai primi trenta secondi in cui Michele cantava da dentro il mappamondo, ha detto: “Anche se all’inizio non ti si vedeva, ero comunque estasiata perché la tua voce riempie il cuore. Tu sei ‘la voce’. Ci vediamo in finale”; Mika, dopo aver ripetuto per quattro volte “bellissimo”, ha dichiarato: “Hai fatto qualcosa di molto emotivo, senza neanche far troppo. Sei come un personaggio cinematografico. Potresti essere il coniglio di Donnie Darko o Edward mani di forbice”; anche Elio ha sottolineato “l’ennesima prova impeccabile” e ha detto: “La tua continuità fa la differenza. Sei un idolo ormai”. Elio ha anche aggiunto come il modo di cantare del tifernate “sia sempre lo stesso”, non sapendo giudicare se questo possa essere un difetto o un pregio. Quest’ultima affermazione ha dato lo spunto a Morgan che ha così risposto: “Sicuramente il suo modo di interpretare i pezzi è la sua forza, perché rimane sempre se stesso, spontaneo e semplice. Non imita nessuno. Ogni volta che parli si sente anche quanto tu sia puro e intelligente. Ogni volta che canti tutto si ferma e tutti stanno attenti”. Michele accede così al sesto live di giovedì prossimo sempre più sospinto dal suo pubblico, da fan famosi e da conferme sempre più schiaccianti. Città di Castello sogna.

Leggi anche:

Riproduzione riservata

Aggiungi un commento