Svincolo di Scopoli, Laffranco: ‘dopo nostra denuncia si sono svegliati tutti’

Svincolo di Scopoli, Laffranco: ‘dopo nostra denuncia si sono svegliati tutti’

L’onorevole di Forza Italia attacca la Quadrilatero e la Regione Umbria: ‘dopo anni ricominciano tutto dall’inizio’

“E’ pronto un nuovo progetto per lo svincolo di Scopoli, un progetto che recepisce tutte le direttive indicate dal Ministero per i Beni culturali. La Quadrilatero Spa è pronta ad impegnarsi. La giunta regionale fa pressing affinché venga realizzato lo svincolo sulla 77 Val di Chienti. E’ tutto molto bello – ironizza l’onorevole umbro di Forza Italia, Pietro Laffranco – dalla stampa (leggi qui) risulta che tutti sono d’accordo ed in armonia. La verità è che dopo anni ed anni di nulla cosmico, solo e soltanto grazie alla nostra denuncia pubblica, si sono svegliati tutti. E poi – incalza il parlamentare forzista – si dice che mancano ‘solo’ i fondi per realizzare l’opera. Delrio, Ministro per le Infrastrutture ed i Trasporti, presti reale attenzione alla questione, e si adoperi subito per lo stanziamento dei fondi, ripristinando la priorità di quest’intervento. La realizzazione dell’opera – prosegue Pietro Laffranco – è infatti fondamentale per rompere lo storico isolamento della zona intorno a Foligno, il collegamento tra Val Menotre e Valnerina è fondamentale nel post terremoto e per i rapporti infrastrutturali Umbria – Marche.”

 

Stampa