Una piazza per "Lello" Raffaele Rossi a Perugia - Tuttoggi.info

Una piazza per “Lello” Raffaele Rossi a Perugia

Alessia Chiriatti

Una piazza per “Lello” Raffaele Rossi a Perugia

Scelta Piazzetta del Cedro a Porta Pesa | Il ricordo di un politico sobio ma carismatico
Mar, 15/09/2015 - 14:46

Condividi su:


Era affettuosamente soprannominato, “Lello”, Raffaele Rossi. Per lui, perugino d’origine, politico ed amministratore del capoluogo umbro della seconda metà del Novecento, il Pd di Perugia, sotto spinta della consigliere Sarah Bistocchi, ha immaginato e chiesto l’intitolazione della “Piazzetta del cedro” di Porta Pesa. Proprio in quelle vicinanze, nel borgo di Sant’Antonio, su Corso Bersaglieri, nacque nel 1923, da una famiglia operaia dove è cresciuto durante gli anni del Fascismo. A lui è stato intestato il circolo del Partito Democratico dei quartieri di Porta Pesa e Monteluce.

Una vita all’insegna dell’impegno politico, della passione civile, dello studio e dell’insegnamento: così Rossi manifestò la sua forza di volontà e tenacia, nella scuola, per la città e la politica. Maestro elementare, insegnò in numerosi comuni della Regione fino a quando gli accresciuti impegni politici lo costrinsero ad accantonare la carriera scolastica. Sempre ritenuto una risorsa preziosa da spendere, rivestito il ruolo di Segretario del PCI prima a Perugia e poi a Terni, nel 1968 venne eletto Senatore della Repubblica, carica che rivestirà fino a quando, nel 1979, divenne Segretario regionale del Partito Comunista e Vice Sindaco del Comune di Perugia.

Lello Rossi fu uno dei protagonisti del regionalismo umbro e tra i più acuti osservatori della realtà regionale. La sua idea della città di Perugia è un’immagine affezionata, ma lucida e senza sconti di un territorio che conosce la modernizzazione soprattutto attraverso la dimensione urbanistica, chiave di lettura con cui Rossi analizza l’identikit di una comunità che affonda le sue radici in elementi tanto artistici quanto rurali. Da storico raffinato, nel 1974 Raffaele Rossi fonda l’Istituto per la Storia dell’Umbria contemporanea (ISUC), di cui rivestì la carica di Presidente per ben quindici anni, tornando così ai suoi amati studi di storia, una passione che si spegnerà con lui. Gli venne affidata la direzione di collane editoriali importanti, come “La grande Perugia” e “Storia illustrata delle città dell’ Umbria”. Infine, nel 2003 fu chiamato a dirigere, dopo averla promossa, la rivista di studi storico-sociali “Umbria Contemporanea”, compito che svolse con dedizione fino al 2010, anno della sua morte.

Lì in Via Brunamonti, di fronte alla scuola primaria statale Primo Ciabatti, ci potrebbe ora essere uno spazio per lui: “Piazzetta del Cedro”, che ad oggi non ha ancora un’intitolazione, potrebbe così ricordarlo. L’Assessore Wagué ha infatti fatto sapere che già tra luglio e agosto scorso, su suo invito e del Sindaco Romizi, “l’Associazione Borgo Sant’Antonio e Porta Pesa hanno richiesto di intitolare la rotonda di Porta Pesa e la piazza davanti alla scuola Ciabatti all’illustre professore Raffaele Rossi. La motivazione della richiesta è il grande contributo che il Prof. Rossi, nato e cresciuto in quel quartiere del capoluogo, ha dato alla crescita culturale della città“. La decisione arriverà il 18 settembre.

©Riproduzione riservata

ACCEDI ALLA COMMUNITY
Leggi le Notizie senza pubblicità
ABBONATI
Scopri le Opportunità riservate alla Community
necrologi_perugia

    L'associazione culturale TuttOggi è stata premiata con un importo di 25.000 euro dal Fondo a Supporto del Giornalismo Europeo - COVID-19, durante la crisi pandemica, a sostegno della realizzazione del progetto TO_3COMM

    "Innovare
    è inventare il domani
    con quello che abbiamo oggi"

    Lascia i tuoi dati per essere tra i primi ad avere accesso alla Nuova Versione più Facile da Leggere con Vantaggi e Opportunità esclusivi!


      trueCliccando sul pulsante dichiaro implicitamente di avere un’età non inferiore ai 16 anni, nonché di aver letto l’informativa sul trattamento dei dati personali come reperibile alla pagina Policy Privacy di questo sito.

      "Innovare
      è inventare il domani
      con quello che abbiamo oggi"

      Grazie per il tuo interesse.
      A breve ti invieremo una mail con maggiori informazioni per avere accesso alla nuova versione più facile da leggere con vantaggi e opportunità esclusivi!