Un nuovo parcheggio nei pressi del centro, accordo tra Comune e famiglia Scatena - Tuttoggi

Un nuovo parcheggio nei pressi del centro, accordo tra Comune e famiglia Scatena

Redazione

Un nuovo parcheggio nei pressi del centro, accordo tra Comune e famiglia Scatena

Firmata intesa procedimentale tra l'Amministrazione e il privato a cui appartiene il terreno tra Via Pennoni, via Serrasanta e Via Umeoli
Mar, 18/02/2020 - 17:06

Condividi su:


Un nuovo parcheggio nei pressi del centro, accordo tra Comune e famiglia Scatena

Prosegue il lavoro dell’Amministrazione comunale volto al miglioramento della viabilità urbana e sicurezza stradale di Gualdo Tadino.

E’ di questi giorni l’ultima buona notizia che interessa i cittadini, i quali presto potranno usufruire di un nuovo parcheggio nei pressi del centro storico (terreno di interesse localizzato tra Via Pennoni, via Serrasanta e Via Umeoli conosciuto ai più come “Orto del Maestro Scatena”) che permetterà, oltre che di posteggiare l’auto, anche il decongestionamento del traffico veicolare dell’angusta strada (attraverso un allargamento della carreggiata), da sempre punto critico della viabilità cittadina.

Tutto questo è stato possibile grazie all’Amministrazione, che ha firmato un accordo procedimentale per rilevare il terreno in questione, appartenente ad un privato cittadino (Famiglia Scatena). “Esprimiamo grande soddisfazione – ha sottolineato l’assessore ai Lavori Pubblici Fabio Pasquarelli per aver raggiunto un accordo con la Famiglia Scatena, rappresentata dalle figure della Dott.ssa Annabella e figli che ringrazio pubblicamente”.

Dopo anni di criticità riscontrate nella zona di Via Pennoni, – aggiunge Pasquarelli – la realizzazione del suddetto progetto permetterà a gualdesi e non di accedere con maggiore facilità ai luoghi simbolo della città e allo stesso tempo consentirà loro di poter usufruire di un nuovo posteggio in un punto nevralgico di Gualdo Tadino. Tutto questo permetterà agli abitanti ed anche ai turisti di accedere più facilmente sia al centro storico sia alla montagna gualdese”.


Condividi su:


Aggiungi un commento