Umbria Jazz e Festival dei 2 Mondi, sicurezza garantita

Umbria Jazz e Festival dei 2 Mondi, sicurezza garantita

Controlli a Perugia e Spoleto | Limitata o assente l’incidenza dei reati


share

Si sono svolte regolarmente e senza far registrare significative criticità per la sicurezza di spettatori e residenti il Festival dei Due Mondi di Spoleto e Umbria jazz. Lo sottolinea la questura di Perugia che per la gestione dei vari eventi ha predisposto specifici servizi di ordine pubblico, pianificati secondo le indicazioni fornite dalla prefettura nel corso di un apposito tavolo tecnico.
Dalla analisi dei vari rischi e delle eventuali criticità delle manifestazioni, anche in ragione delle esperienze registrate nelle precedenti edizioni, è derivato un dispositivo pianificato con articolate ordinanze di servizio dal questore Carmelo Gugliotta, finalizzato a prevenire e contrastare ogni forma di illegalità, di rilievo penale e amministrativo, tesa a compromettere l’ordine e la sicurezza pubblica, nonchè la buona riuscita degli eventi.
Le attività di prevenzione e repressione dei reati sono state attuate mediante l’impiego congiunto e coordinato del personale della polizia di Stato, carabinieri, guardia di finanza,  coadiuvati dal servizio d’ordine organizzato dalla direzione del Festival e della Fondazione Uj, anche quest’anno – sottolinea la Questura – rivelatosi “efficiente e capace di gestire ottimamente ogni evento”.
Svolti anche mirati sevizi per la prevenzione e repressione dei reati predatori e la vendita e dell’uso di stupefacenti nonchè controlli di tipo amministrativo finalizzati a verificare la regolarità della vendita ambulante di bevande ed il rispetto dell’ordinanza sindacali sul divieto di vendita per asporto di bevande alcoliche di qualunque gradazione e somministrazione di bevande superalcoliche.
I servizi di viabilità affidati alla sezione di polizia stradale di Perugia, con l’ausilio dei carabinieri, delle polizie municipali e della provinciale, nonostante l’evidente incremento di spettatori hanno consentito di assicurare flussi regolari e assenza di blocchi alla circolazione. I dati provvisori sui reati commessi in questo periodo a Perugia e Spoleto indicano – sempre secondo la questura – una “assenza o limitatissima incidenza” di azioni delittuose ai danni di ospiti o partecipanti ai numerosi eventi. Che viene ritenuto indice di una clima generale che ha consentito di fornire agli artisti il contesto ottimale per la migliore riuscita degli spettacoli. Il questore Gugliotta esprime quindi un “sentito ringraziamento ai rappresentanti delle forze dell’ordine e deglienti che sono stati parte attiva nella pianificazione, realizzazione e gestione dell’evento“.

share

Commenti

Stampa