Terni, il cantiere di via San Nicandro nel degrado - Tuttoggi

Terni, il cantiere di via San Nicandro nel degrado

Luca Biribanti

Terni, il cantiere di via San Nicandro nel degrado

Ven, 09/04/2021 - 13:28

Condividi su:


All'interno del cantiere si possono vedere segni di frequentazione con sedie, coperte e anche un passeggino che scompare e riappare nel corso della giornata

Una delle eterne incompiute di Terni, la palazzina di via San Nicandro sta creando più di qualche problema per i residenti della zona. Non solo l’immobile in questione, ma tutta l’area di largo Manni, dove si trova anche il mercato comunale, versa in uno stato di abbandono e degrado.

Dopo 25 anni accordo Comune-Ater

Il cantiere è praticamente fermo da 25 anni, correva infatti il 1996 quando era fallita la ditta appaltatrice (né il Comune ha manifestato interesse per il recupero della struttura), ma, a febbraio 2021, l’assessore regionale Enrico Melasecche, nell’ambito di una Commissione, ha reso noto che sarebbe stato raggiunto un accordo tra Comune e Ater (che realizzerà alloggi popolari e diventerà proprietaria dell’immobile, ndr) per recuperare la struttura. Non si hanno ancora dati certi su costi e tempi dei lavori, ma, nel frattempo, l’area è in completo stato di abbandono e degrado.

Droga e movimenti sospetti

Più di un residente della zona ha denunciato a Tuttoggi una situazione che sta diventando insostenibile. Oltre alla sporcizia e a situazioni igieniche precarie, i cittadini lamentano che il cantiere sarebbe diventato luogo abituale di spaccio e di altri movimenti poco chiari. Non sarebbe infatti raro vedere coppie che si introducono all’interno del cantiere per consumare rapporti sessuali in un via vai più che sospetto.

Passeggino, sedie e coperte

All’interno del cantiere si possono vedere chiari segni di frequentazione con tanto di sedie, coperte e anche un passeggino che scompare e riappare nel corso della giornata. Entrare nell’area non è difficile; basta spostare le transenne a metà del cantiere (costeggiando infatti la recinzione è facile notare punti di accesso ricavati dallo spostamento dei pannelli, ndr.) ed entrare per ‘utilizzare’ lo spazio interno ‘come meglio’ si ritiene.

Largo Manni

Anche nell’area del mercato comunale le cose non vanno meglio. Dal pomeriggio, ma soprattutto al calar del sole, il parcheggio delimitato dalle sbarre non funzionanti (e spesso aggirate per un parcheggio comodo in centro) e le scalette di accesso al mercato diventano ritrovo abituale per bivacchi, spaccio e consumo eccessivo di alcol.

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Lascia i tuoi dati per essere tra i primi ad avere accesso alla Nuova Versione più Facile da Leggere con Vantaggi e Opportunità esclusivi!

true Cliccando sul pulsante dichiaro implicitamente di avere un’età non inferiore ai 16 anni, nonché di aver letto l’informativa sul trattamento dei dati personali come reperibile alla pagina Policy Privacy di questo sito.
"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Grazie per il tuo interesse.
A breve ti invieremo una mail con maggiori informazioni per avere accesso alla nuova versione più facile da leggere con vantaggi e opportunità esclusivi!