Svincolo di Scopoli, verso la vittoria di una storica battaglia | A maggio arriverà l'ok - Tuttoggi

Svincolo di Scopoli, verso la vittoria di una storica battaglia | A maggio arriverà l’ok

Claudio Bianchini

Svincolo di Scopoli, verso la vittoria di una storica battaglia | A maggio arriverà l’ok

Manca soltanto l'approvazione del prossimo Cipe, entro l'anno potrebbe partire la progettazione
mercoledì, 03/04/2019 - 14:43

Condividi su:


Svincolo di Scopoli, verso la vittoria di una storica battaglia | A maggio arriverà l’ok

E’ tutto pronto per il via libera ufficiale allo Svincolo di Scopoli: questa volta non è un pesce d’aprile ma verità ufficiale.

Se infatti, tutto dovesse andare secondo i piani politici, gli iter burocratico amministrativi e le indicazioni tecniche, la progettazione del ‘nuovo’ Svincolo di Scopoli, potrebbe partire già entro quest’anno, tra la pausa estiva e quella natalizia.

A dire il vero, il via libera è a portata di mano, ma visti i precedenti, nessuno vuol cantar vittoria prima che i giochi siano definitivamente fatti.

Lo scorso agosto, la Legge di Bilancio aveva stanziato risorse per il completamento delle opere infrastrutturali per l’Umbria e le Marche, tra queste – per l’appunto – l’Anas aveva inserito nella richiesta al Ministero delle Infrastrutture, anche il pacchetto comprendente lo Svincolo di Scopoli e la Variante Sud di Foligno.

Ad ottobre poi, una delegazione era stata ricevuta a Roma, alla Camera dei Deputati, dall’onorevole umbro della Lega Virginio Caparvi, che sta seguendo direttamente la questione, in sinergia con il collega Filippo Gallinella del Movimento Cinque Stelle.


Svincolo di Scopoli, massima allerta a Roma sull’avvio della progettazione


Nel progetto del semisvincolo che sarà discusso, sono previste due rampe, una in entrata ed una in uscita.

Gli interventi rientrano nel cosiddetto pacchetto di ‘Protezione e riqualificazione della Ss 77’ ed inizialmente dovevano essere approvati dalla seduta del Cipe di ottobre, poi slittata ad aprile, ma senza questi punti all’ordine del giorno.

“Il piano dovrebbe andare al Comitato Interministeriale per la programmazione economica che si terrà entro la prima metà di maggio – fa sapere l’onorevole Caparvi – e a dirla tutta, ci sono tutti i presupposti per l’approvazione, sia dello Svincolo di Scopoli, che della Variante Sud di Foligno. Poi spetterà all’Anas procedere tecnicamente ed avviare l’iter che porterà alla concretizzazione dell’opera”.

Fiducioso quanto cauto, anche l’amministratore di Quadrilatero Spa, Guido Perosino.

“Una volta approvato il contratto di programma, il Ministero delle Infrastrutture si attiverà con l’Anas, e quindi con la Quadrilatero – fa sapere – che verrà incaricata di avviare una nuova programmazione. Sostanzialmente ripartiremo da zero, chiedendo subito massima sinergia con la Sovrintendenza ai Beni Culturali ed Ambientali. Se tutto procederà bene – annuncia Perosino – possiamo riavviare l’iter entro quest’anno”.

“Siamo soddisfatti, ma aspettiamo il pronunciamento decisivo – commenta Alessio Fiacco, portavoce del Comitato Pro Svincolo di Scopoli – sono proprio questi i giorni decisivi e non possiamo cullarci sugli allori. Anzi, serve ancora un grande sforzo da parte di tutte le istituzioni e le forze del territorio per ottenere un risultato storico. Ringrazio in primis i cittadini della Val Menotre e la stampa, che insieme a noi, non ha mai mollato la presa”.

Soddisfazione viene espressa anche dal sindaco di Foligno, Nando Mismetti. “A dire la verità io e la mia amministrazione ci siamo sempre stati – scrive in un post su Facebook – e quando si fa squadra si arriva a concretizzare il risultato”. Nei giorni il primo cittadino aveva pubblicamente ringraziato lo stesso Comitato Pro Svincolo e tutti i cittadini “mobilitati al paro delle istituzioni competenti, al fine di ottenere un risultato storico per l’intera città”.


Condividi su:


Aggiungi un commento