Summit su E45, Lega e M5S non ci saranno "Pd come coccodrillo, prima provoca danni poi piange" - Tuttoggi

Summit su E45, Lega e M5S non ci saranno “Pd come coccodrillo, prima provoca danni poi piange”

Redazione

Summit su E45, Lega e M5S non ci saranno “Pd come coccodrillo, prima provoca danni poi piange”

I rappresentanti delle due forze di Governo non parteciperanno all'appuntamento odierno "per rispetto dei cittadini"
Sab, 26/01/2019 - 12:29

Condividi su:


Per rispetto dei cittadini, presi in giro dall’ennesima farsa di una sinistra sempre più alla deriva, Lega e Movimento 5 Stelle non parteciperanno al summit sulla E45, organizzato per questo pomeriggio (sabato 26 gennaio) a Città di Castello dal Pd”. Ad annunciarlo, in una nota congiunta, i parlamentari Riccardo Augusto Marchetti, Virginio Caparvi, Luca Briziarelli, Stefano Lucidi, Tiziana Ciprini, Filippo Gallinella, l’europarlamentare Laura Agea, i consiglieri regionali Valerio Mancini, Andrea Liberati e Maria Grazia Carbonari, oltre ai rappresentati comunali tifernati, Marcello Rigucci e Marco Gasperi.

In natura il coccodrillo prima mangia l’uomo, poi si pente e piange. In politica il Pd prima distrugge poi chiede agli altri di rimediare all’istante

“Come rappresentati del Governo – si legge nella nota – non ci presteremo a queste strumentalizzazioni e annunciamo sin da ora una conferenza stampa a Montecitorio, assieme a tutti i rappresentanti istituzionali Lega e 5 stelle, oltre ai sindaci direttamente coinvolti come Luca Carizia di Umbertide e i colleghi di Toscana ed Emilia Romagna”.

Le strade crollano, le ferrovie chiudono, le gallerie non si riaprono, facile uscire dal letargo solo adesso che non si hanno più responsabilità governative e pretendere di rimediare ad errori che il Pd stesso ha creato. Le strade non si deteriorano in sette mesi, le ferrovie nemmeno

“Il tempo delle chiacchiere è finito – concludono – Anche sulla viabilità saremo noi a dare risposte concrete ai cittadini, dati alla mano, in una prossima conferenza stampa con i vertici del Governo e alla quale invitiamo, sin da ora, anche gli organizzatori del triste teatrino che andrà in scena questo pomeriggio in Consiglio comunale. La differenza è proprio questa: c’è chi chiacchiera e chi riaprirà Bocca Trabaria e la E45, chi ha previsto finanziamenti per la Guinza ed interverrà, per quanto possibile, anche sull’ex Fcu”.

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Lascia i tuoi dati per essere tra i primi ad avere accesso alla Nuova Versione più Facile da Leggere con Vantaggi e Opportunità esclusivi!

true Cliccando sul pulsante dichiaro implicitamente di avere un’età non inferiore ai 16 anni, nonché di aver letto l’informativa sul trattamento dei dati personali come reperibile alla pagina Policy Privacy di questo sito.

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Grazie per il tuo interesse.
A breve ti invieremo una mail con maggiori informazioni per avere accesso alla nuova versione più facile da leggere con vantaggi e opportunità esclusivi!