Strada Protte – Beroide, il 19 agosto partono i lavori

Strada Protte – Beroide, il 19 agosto partono i lavori

Previsto il senso unico alternato in concomitanza con i lavori dal 19 agosto al 19 novembre | Intervento da oltre 560mila euro

share

Con qualche mese di ritardo rispetto a quanto inizialmente previsto, partiranno finalmente la prossima settimana i lavori lungo la strada che collega Protte a Beroide. Dopo il finanziamento regionale ottenuto dal Comune di Spoleto nella primavera del 2018 e l‘ok al progetto definitivo a fine agosto dello scorso anno da parte della nuova Giunta, finalmente sono stati risolti i vari problemi burocratici che hanno rallentato l’affidamento dei lavori.

Il progetto definitivo prevede la riqualificazione, con miglioramento della sicurezza e funzionalità, della strada comunale nel tratto Protte – Beroide. I lavori di messa in sicurezza, che riguardano un rettilineo di circa 4 km, prevede il rifacimento e la pavimentazione del manto stradale, l’istallazione di guardrail e l’implementazione della segnaletica orizzontale e verticale. L’importo dei lavori è di oltre 560mila euro.

Il Comune di Spoleto ha emanato un’ordinanza in questi giorni, a firma del comandante della polizia municipale Massimo Coccetta, che prevede alcune modifiche alla viabilità proprio per consentire i lavori.

L’ordinanza prevede l’istituzione del senso unico alternato regolato da impianto semaforico mobile e all’occorrenza da movieri, sulla strada comunale di Protte, nel tratto compreso fra l’abitato di Protte e la S.P. 457 di Beroide, dal giorno 19.08.2019 al giorno 19.11.2019. Nel tratto viario disciplinato dalla presente ordinanza potrà essere istituito un solo senso unico alternato avente una lunghezza non superiore a 400 metri lineari.

Si ordina quindi all’impresa “Introppico Giuseppe s.a.s” di Introppico Lorenzo e Introppico Francesco con sede in Todi (PG), in qualità di ditta esecutrice dei lavori, di:

  • installare e mantenere efficiente la segnaletica mobile prevista dal C.d.S. e relativo regolamento di esecuzione nonché dal Decreto del Ministero delle Infrastrutture e Trasporti 10/7/2002 per dare concreta attuazione al presente provvedimento;
  • rendersi sempre prontamente reperibile (h24) alle utenze telefoniche precedentemente comunicate al comando di polizia locale, al fine di far fronte ad eventuali urgenze connesse al cantiere stesso ovvero per la pronta risoluzione di eventuali problematiche.

share

Commenti

Stampa