Spoleto, su trasferimento Sportello del Cittadino pronta interpellanza del Pd - Tuttoggi

Spoleto, su trasferimento Sportello del Cittadino pronta interpellanza del Pd

Redazione

Spoleto, su trasferimento Sportello del Cittadino pronta interpellanza del Pd

I consiglieri di opposizione, "Non si rivitalizza il centro storico penalizzando la qualità dei servizi ai cittadini"
Mer, 29/03/2017 - 10:16

Condividi su:


Spoleto, su trasferimento Sportello del Cittadino pronta interpellanza del Pd

I consiglieri comunali Laura Zampa, Dante Andrea Rossi, Paolo Martellini gruppo PD, interpellano il Sindaco Cardarelli riguardo l’ipotesi di trasferimento dello Sportello Unico del Cittadino in un palazzo del centro storico.

“Si chiede quale beneficio possano trarre i cittadini da questa scelta– spiegano in una nota alla stampa i consiglieri comunali-  quando lo Sportello Unico del Cittadino fu realizzato in via dei filosofi e dotato di un grande parcheggio gratuito, proprio per una ragione sociale di vicinanza alle esigenze di risparmio di tempo e facilitazione di accesso ai servizi.
La possibile giustificazione del risparmio economico relativo al non pagare l’affitto nel nuovo stabile, che potrebbe accompagnare la decisione del probabile trasferimento, non reggerebbe, visto che, al momento dell’istituzione dello Sportello, i servizi erano già ubicati in locali di proprietà del Comune, ma la finalità sociale prevalse sul mero tornaconto economico.”

“Ora, con la chiusura del centro storico– aggiungono i consiglieri del Pd-  risulta per i cittadini più costoso sia in tempo che in denaro, raggiungere il cuore della città, oltre che più difficilmente accessibile a disabili, anziani e mamme con passeggino. Se la frequenza del centro storico può e deve essere facilitata per godere di un evento, di una mostra, della bellezza dei luoghi storici ed artistici di Spoleto; così l’amministrazione non può costringere i cittadini a salire in centro per accedere ai servizi comunali.
Non si rivitalizza il centro storico penalizzando la qualità dei servizi ai cittadini, ma attraverso opportune politiche di sviluppo, quelle che purtroppo sono assenti nelle scelte di questa giunta fantasma.”

” I consiglieri PD chiedono quindi al Sindaco– conclude la nota stampa-  se risponde al vero che lo sportello unico del cittadino verrà spostato in centro e in che modo pensa che per questa scelta il rapporto costi, benefici, disagi, sia a favore dei cittadini.”

Ecco il testo dell’Interpellanza:

Oggetto: trasferimento nel centro storico dello Sportello Unico del Cittadino
Premesso

che lo Sportello Unico del Cittadino di via dei Filosofi, nasce come una realtà multifunzionale di servizi di facile accessibilità al cittadino;

visto

che rappresenta, specialmente per le persone anziane, o con disabilità, o per le mamme con passeggino, una opportunità facilmente raggiungibile;

tenuto conto

che lo Sportello Unico del Cittadino, oltre ad offrire una molteplicità di servizi, contiene anche lo Sportello del Lavoro e per l’articolo 68;

che per la sua posizione pianeggiante e per l’ampio parcheggio gratuito prospiciente, offre una potenzialità di risposta rapida alle diverse esigenze dei cittadini, concedendo un notevole risparmio di tempo;

considerato

che circolano voci su un suo possibile trasferimento in centro storico ed esattamente in un palazzo prospiciente il Comune;

che questa eventuale scelta da parte dell’Amministrazione, comporterebbe un notevole aggravio di tempo per tutti i cittadini, nonché un aggravio di spesa per il pagamento dei parcheggi per accedere ai servizi;

che il luogo scelto risulterebbe difficilmente accessibile alle persone anziane, con disabilità o alle mamme con passeggini, che non possono neanche fare uso dei percorsi meccanizzati;

evidenziato

che non si può pensare di rivitalizzare il centro storico penalizzando la qualità dei servizi ai cittadini;

precisato

che la possibile giustificazione di non pagare l’affitto nel nuovo stabile, che potrebbe accompagnare la decisione del probabile trasferimento, non reggerebbe, visto che, al momento dell’istituzione dello Sportello stesso, il servizio era già ubicato in un locale comunale, ma la finalità sociale prevalse sul mero tornaconto economico;

i sottoscritti Consiglieri Comunali interpellano il Sindaco
se risponde a verità che lo Sportello Unico del Cittadino verrà trasferito nella parte alta della città e, in caso di risposta affermativa, quali siano i motivi che indurrebbero il Sindaco a mettere in atto tale scelta;

quale tipo di convenzione esiste tra il Comune e la ex Comunità Montana per l’affitto della attuale sede e a quanto ammonta la spesa;

se, e in che modo, ritiene che il rapporto costi, benefici, disagi, sia a favore dei cittadini.

I Consiglieri Comunali gruppo PD
Laura Zampa
Dante Andrea Rossi
Paolo Martellini

Aggiungi un commento