Spoleto, rissa con bottigliate a due passi da piazza Garibaldi | Aggiornamento

Spoleto, rissa con bottigliate a due passi da piazza Garibaldi | Aggiornamento

E’ successo mercoledì all’ora di cena | Sul posto Carabinieri e 118

share

Aggiornamento h 14,45 – Nel comunicato stampa dei Carabinieri del Comando Provinciale tutto il racconto dell’episodio accaduto in Piazza della Vittoria a Spoleto:

Ieri sera, intorno alle 20,00, alcuni cittadini hanno segnalato al numero di Pronto Intervento 112 una colluttazione in atto tra alcuni soggetti, apparentemente stranieri, nella centralissima Piazza della Vittoria di Spoleto. Immediato l’intervento delle pattuglie dell’Aliquota Radiomobile del N.O.R.M. di Spoleto e delle Stazioni Carabinieri di Spoleto e Sant’Anatolia di Narco, impegnate nel territorio con la finalità di attuazione di un servizio di prevenzione “rinforzato”, disposto dal Comando Provinciale.
In loco i militari hanno trovato un uomo di nazionalità rumena che sanguinava vistosamente a causa di colpi infertigli sulla testa mediante una bottiglia di vetro. Mentre una pattuglia ricostruiva i fatti acquisendo informazioni dai presenti, i militari dell’Aliquota Radiomobile si mettevano sulle tracce dell’uomo indicato quale autore del reato, raggiungendolo sotto casa in pochissimi minuti. Alla vista della Polizia Giudiziaria Operante, l’uomo, di origine albanese, ha dato in escandescenza e, con un calcio, ha spaccato la vetrata condominiale dell’edificio ove dimora. Bloccato dai militari, è stato quindi portato in caserma.
I Carabinieri del N.O.R.M. e della Stazione di Sant’Anatolia di Narco hanno rapidamente ricostruito i fatti: per futili motivi, inerenti una vecchia discussione tra i due, l’albanese aveva avvicinato la vittima e iniziato una colluttazione, presto chiusa mediante un colpo di bottiglia alla testa. L’uomo si era poi rapidamente allontanato in direzione di casa.
Al cittadino di nazionalità rumena, subito trasportato in Pronto Soccorso, sono state riscontrate lesioni in più parti del corpo, oltre alla ferita e al trauma cranico, con una prognosi di 21 giorni.
Per il trentaquattrenne albanese, già noto alle Forze dell’Ordine per svariati reati, di cui taluni della stessa indole, è pertanto scattato l’arresto per lesioni aggravate; è stato quindi trattenuto presso le camere di sicurezza della Compagnia in attesa della direttissima della mattinata odierna.

———

Rissa a colpi di bottiglia ieri sera a due passi da piazza Garibaldi. Protagonisti due cittadini stranieri che, per motivi ancora in corso di accertamento, hanno cominciato a darsele di santa ragione sotto gli occhi esterrefatti dei passanti (era più o meno l’ora di cena). Sono partiti con calci e pugni fino a quando uno dei due ha colpito l’altro con una bottigliata alla testa per poi darsi alla fuga.

Sul posto sono arrivate un’ambulanza e una pattuglia dei Carabinieri della Compagnia di Spoleto, agli ordini del capitano Marco Belilli. I sanitari hanno soccorso il ferito mentre i militari si sono messi subito sulle tracce del fuggitivo che è stato rintracciato nelle ore successive e, a quanto trapela, arrestato. L’altro è tuttora in ospedale, piantonato dai Carabinieri. Le sue condizioni non sarebbero particolarmente gravi.

share

Commenti

Stampa