SPOLETO DICE NO PER LE RAGAZZE DEL RUANDA - Tuttoggi.info

SPOLETO DICE NO PER LE RAGAZZE DEL RUANDA

Redazione

SPOLETO DICE NO PER LE RAGAZZE DEL RUANDA

Lun, 29/10/2007 - 09:05

Condividi su:


di Filippo Benedetti Valentini

Spoleto dice no a finanziare progetti per le ragazze ruandesi. Alla conferenza stampa, tenutasi nei gorni scorsi nella sala del consiglio provinciale di Perugia, la Fondazione Rita Levi Montalcini, insieme all’assessorato per le Pari Opportunità e la Cooperazione Internazionale della provincia di Perugia, ha illustrato il nuovo progetto ringraziando alcuni fra i più influenti comuni umbri (Perugia, Terni, Città di Castello, Foligno, Orvieto, Marsciano, Trevi). Del Comune di Spoleto però non c’è alcuna traccia. Con il progetto denominato “Un futuro per le ragazze ruandesi”, la Fondazione, che attraverso i contributi ha già raggiunto quota 57.000 euro, istituirà quindici borse di studio universitarie (campo medico-sanitario e pedagogico) per ragazze rimaste orfane dopo il genocidio del 1994, durante il quale morirono un milione di persone in poco più di tre mesi. Lo scopo è quello di promuovere l’istruzione e rafforzare la presenza delle donne nelle istituzioni del paese africano. Alla presentazione erano presenti il premio nobel Rita Levi Montalcini, l’assessore Daniela Frullani e la dottoressa Tripodi come rappresentante della Fondazione.

Alcune informazioni per chi volesse approfondire l’argomento http://www.ritalevimontalcini.org/,http://www.provincia.perugia.it/

Sul conflitto fra etnie Hutu e Tutsi sono disponibili i seguenti libri: Fergal Keane “Stagione di sangue”, Andrè Sibomana “J’accuse per il Rwanda”. Il disastro umanitario è stato anche lo spunto per il film di Terry George “Hotel Rwanda”


Condividi su:


ACCEDI ALLA COMMUNITY
Leggi le Notizie senza pubblicità
ABBONATI
Scopri le Opportunità riservate alla Community
necrologi_spoleto

L'associazione culturale TuttOggi è stata premiata con un importo di 25.000 euro dal Fondo a Supporto del Giornalismo Europeo - COVID-19, durante la crisi pandemica, a sostegno della realizzazione del progetto TO_3COMM

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Lascia i tuoi dati per essere tra i primi ad avere accesso alla Nuova Versione più Facile da Leggere con Vantaggi e Opportunità esclusivi!


    trueCliccando sul pulsante dichiaro implicitamente di avere un’età non inferiore ai 16 anni, nonché di aver letto l’informativa sul trattamento dei dati personali come reperibile alla pagina Policy Privacy di questo sito.

    "Innovare
    è inventare il domani
    con quello che abbiamo oggi"

    Grazie per il tuo interesse.
    A breve ti invieremo una mail con maggiori informazioni per avere accesso alla nuova versione più facile da leggere con vantaggi e opportunità esclusivi!